Milly D’Abbraccio: “Errore fare quella professione, sono morta dentro”

Milly D'Abbraccio passato

Milly D’Abbraccio ha ormai preso la sua decisione di porre una pietra sopra il suo passato da pornoattrice, professione che non ha mai voluto fare e che ha intrapreso solo per avere fama.

Milly D’Abbraccio sul suo passato

La donna, il cui vero nome è Emilia Cucciniello, ha raccontato di essere sempre stata timida e riservata e che la sua carriera nel mondo del porno è iniziata per caso. “Un compromesso con me stessa solo per raggiungere la notorietà“, ha spiegato. Il suo personaggio è stato creato ad arte da Riccardo Scicchi per permetterle di avere successo, cosa che però ha causato una violenza alla sua parte più intima.

Lo definisce un patto con il diavolo quello che ha fatto per diventare pornoattrice, un lavoro che non le piaceva e non la eccitava. Per questo ha deciso di abbandonarlo smettendo di portarsi sulle spalle il macigno di una vita che non desiderava e che portava avanti a fatica. Ha quindi iniziato a scrivere un libro autobiografico in cui racconta, tra le altre cose, i suoi flirt più famosi.

Tra i nomi più noti figurano Rober De Niro, Roberto Benigni e Beppe Grillo, oltre a Roman Polanski e altri che nessuno ancora immagina. Ha confessato di essere stata ammirata, desiderata e amata da uomini importanti, ritenendo la sua vita più hard dei suoi film. Ma ora per lei è giunto il momento di cambiare vita e dedicarsi ad altro, anche se non sa esattamente a cosa.

Di sicuro le piacerebbe partecipare ad un reality show, come per esempio L’Isola dei Famosi. Questo per far conoscere al pubblico Emilia, per anni rimasta nell’ombra per far emergere Milly. “Tanto sono già morta dentro, quindi meglio morire in Honduras“, conclude duramente.