Minacce di morte sui social, la denuncia del figlio di Andrea Pirlo

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Niccolò Pirlo e le minacce di morte ricevute
Niccolò Pirlo e le minacce di morte ricevute

La follia dei social si riversa contro Niccolò Pirlo, il figlio 17enne dell'allenatore della Juventus Andrea Pirlo. Il giovane, arrivato ormai ai limiti massimi di sopportazione, ha deciso di denunciare sui social gli insulti e le tante minacce di morte ricevute nelle ultime settimane.

La colpa, per Niccolò, è quella di essere il figlio di Andrea: "Un allenatore che probabilmente, come giusto che sia, può non piacere. Vorrei chiedervi di mettervi per un solo secondo nei miei panni e chiedervi come vi sentireste".

VIDEO - Chi è Andrea Pirlo

Il riferimento del giovane è a una minaccia, ben chiara e pubblicata su un post: "Devi morire insieme a tuo padre". Niccolò, che di anni ne ha 17, non ci sta più: "Quotidianamente ricevo messaggi di questo tipo, non perché io faccia qualcosa in particolare, ma solo perché sono figlio di un allenatore. Questa sarebbe la mia "colpa" e la motivazione per la quale ogni giorno mi arrivano messaggi di augurata morte e insulti vari".

"Io non sono una persona che giudica, non mi piace farlo, ognuno ha il diritto di poter dire ciò che vuole. Sono io il primo a farlo e non vorrei mai che qualcuno mi togliesse la libertà di parola. I miei genitori mi hanno insegnato ad avere le mie idee e soprattutto ad ascoltare quelle degli altri, ma credo che a tutto ci sia un limite e già da tempo questo sia stato superato".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.