Minacce a europarlamentare Rosanna Conte per interrogazione su mafia

Bnz

Venezia, 30 lug. (askanews) - L'Europarlamentare della Lega Rosanna Conte, di Caorle in provincia di Venezia è stata fatta oggetto di minacce dopo una sua interrogazione in qualità di consigliere comunale, nella quale chiedeva informazioni su presunte infiltrazioni della mafia nel territorio. Immediata è giunta la solidarietà "personale e istituzionale" del presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia.

"Non mollare Rosanna, vai avanti, siamo tutti con te", ha sottolineato in una nota il governatore del Veneto.

"Sono vicino a Rosanna e a tutta la sua famiglia - aggiunge Zaia - perché sono momenti dolorosi che conosco bene, durante i quali passano un sacco di idee per la testa. Ma l'unica soluzione è non mollare. Se ci siamo messi a disposizione della collettività - dice il governatore - lo abbiamo fatto anche perché gente come questa non vada più in giro a delinquere e minacciare".

"Spero - conclude Zaia - che gli inquirenti facciano chiarezza su questa vicenda, che è un atto gravissimo, da condannare senza se e senza ma".