Minacciato di morte, il cane unicorno non sarà più dato in adozione

cane unicorno

Poche settimane fa, la storia del piccolo Narwhal aveva fatto il giro del mondo e aveva commosso il web. Meglio conosciuto come “il cane unicorno”, Narwhal è nato con una protuberanza sulla testa, come se fosse un vero unicorno. Questo è il motivo secondo il quale il cane è stato abbandonato e, oggi, preso di mira dagli haters sul web.

Il cane unicorno Narwhal

Il mese scorso in una discarica nelle zone rurali di Jackson, nel Missouri, e recuperato dalla Mac’s Mission, un’organizzazione per il salvataggio dei cani. Proprio grazie alla particolarità sulla testa, rivelatasi una coda, era diventato molto famoso sul web, tanto da ricevere centinaia di richieste di adozione.

Sembrava che la storia potesse avere un lieto fine, eppure non è così. La fondatrice dell’associazione Mac’s Mission, Rochelle Steffen, ha raccontato che l’inaspettato successo di Narwhal ha attirato anche l’attenzione di haters e malintenzionati, tanto che il cucciolo ha addirittura ricevuto delle minacce di morte.

Questo è il motivo secondo cui, l’associazione ha deciso di bloccare la procedura all’adozione, per salvaguardare il cucciolo. La Steffen, infatti, ha dichiarato: “Siamo molto preoccupati per gli stupidi commenti che abbiamo letto, resterà con noi“. Di lui continuerà quindi ad occuparsi l’associazione che lo ha salvato.

Il piccolo Narwhal è così ribattezzato prendendo ispirazione dal narvalo, il cetaceo con un dente lungo e simile ad una vite sul muso che ha dato origine al mito dell’unicorno. Dopo essere stato trovato e salvato, è stato visitato dai medici veterinari che, dopo aver osservato il muso del cane ai raggi X, hanno notato che la ‘coda’ in realtà tale non è, è infatti priva di vertebre e non è mobile.