Re Mind: come rimettere in moto lo sviluppo delle città

Pma

Roma, 7 feb. (askanews) - "Roma Capitale sta dimostrando una rinnovata capacità di intercettare il turismo e di rilanciare lo sviluppo urbano, con diverse iniziative tra cui il progetto Reinventing City, rigenerazione urbana resiliente e sostenibile con norme al passo coi tempi: si tratta di semplificare vecchie norme" ha detto l'assessore all'Urbanistica di Roma Capitale Luca Montuori al convegno "Cultura, turismo, infrastrutture e immobiliare: luoghi e territori, città e periferie, pilastri dello sviluppo sostenibile" organizzato da Re Mind questa mattina a Roma presso la sede dell'Anci. Sul turismo, l'assessore Montuori ha ricordato l'impegno per l'anello ferroviario, la rete alberghiera con nuovi cantieri a Via Veneto e Piazza Augusto Imperatore, nonché allo studio in Piazza Barberini, e importanti attività di riqualificazione del territorio attraverso piani di investimento validi che riescano a intercettare i bisogni dei cittadini e le richieste del mercato. "Non possiamo affermare che va bene tutto - ha concluso Montuori - ma lo sforzo dell'Amministrazione di rimettere in moto gli investimenti è notevole. In tale ottica proseguiremo la costante collaborazione con il tavolo Roma Capitale con Re Mind Filiera Immobiliare e Fondazione Patrimonio Comune per confrontare e mettere a frutto competenze per rendere Roma sempre più funzionale e attrattiva per gli investitori".

Nel suo saluto, la sottosegretario al Mibac Lorenza Bonaccorsi ha sottolineato "i grandi mutamenti globali di questi anni, il persistente aggravamento delle condizioni ambientali e l'avvento dell'onda digitale hanno richiesto un rapido e concreto cambio di passo in tutti i settori produttivi della nostra economia. Il nostro Paese è oggi tra i primi al mondo per il turismo green, in grado di rimettere al centro il tema della sostenibilità attraverso progetti meno impattanti, rispettosi delle comunità locali e capaci di generare economia circolare. In questo scenario, il settore della filiera immobiliare e delle infrastrutture, di cui la vostra Associazione Re Mind è autorevole rappresentante, è senza dubbio un tassello fondamentale".

Pasquale Ciacciarelli presidente della commissione regionale Cultura, Spettacolo, Sport e Turismo ha fatto presente che "la Regione Lazio è attenta alle tematiche del territorio e allo sviluppo sostenibile. Stiamo in particolare, esaminando i principali progetti che possono rilanciare le nostre città e l'imprenditoria locale in visa della definizione del Piano regionale del Turismo".

Francesca De Sanctis (amministratore delegato De Sanctis Costruzioni) si è soffermata "sulle tragedie che si sono avute negli ultimi anni, dimostrano che il nostro patrimonio edilizio ed infrastrutturale ha necessità di una profonda manutenzione. Molte opere sono bloccate pur in presenza di fondi disponibili. Ance stima 749 opere bloccate con 62 miliardi fermi che se attivate genererebbero più di 350 mila posti di lavoro e 75 miliardi di indotto. Il motivo di queste paralisi sono procedure burocratiche farraginose".

Il presidente di Fondazione Patrimonio Comune-Anci e Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, ha fatto presente che "il patrimonio edilizio preesistente rappresenta senza alcun dubbio la prima risorsa materiale ed economica delle città italiane. Migliorare il contesto in cui questo patrimonio insiste in termini di vivibilità e di benessere, e più in generale di qualità della vita dei cittadini, vuol dire valorizzare tale risorsa. Ciò può avvenire solo attraverso politiche amministrative e industriali coraggiose, con visioni orientate alla rigenerazione urbana e alla crescita sostenibile-ambientale che prevedano azioni congiunte da parte degli operatori della filiera immobiliare e degli amministratori degli enti locali. Questa sinergia tra competenze amministrative e tecnico-immobiliari presenti in Fpc-Anci e in Re Mind può portare valore al territorio e alle città con attenzione all' accoglienza dei turisti secondo le migliori pratiche nazionali ed estere".

Il Presidente Re Mind Filiera Immobiliare Paolo Crisafi ha fatto presente come "è importante la collaborazione tra Re Mind con Fondazione Patrimonio Comune- Anci per condividere competenze nel mettere in pratica le migliori pratiche internazionali per la messa in sicurezza e lo sviluppo di territori, popolazioni e investimenti.