Mind Milano, a Rita Levi Montalcini sarà intitolato il Cardo di Expo

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 30 apr. (askanews) - Sarà intitolata a Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la medicina, una delle vie di Mind, il distretto dell'innnovazione che sta nascendo nell'area che fu di Expo Milano 2015. La cerimonia per l'intitolazione delle prime strade del sito si terrà domani, parteciperanno il presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta Alberti Casellati, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Da domani il celebre Decumano dell'Esposizione universale diventerà "viale Decumano", l'area intorno all'Albero della vita verrà ribattezzata "piazzale Expo 2015" e il Cardo sarà intitolato a Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la medicina e portabandiera della ricerca scientifica italiana nel mondo.

"Arexpo ha voluto che un'area importante come quella che ha ospitato Expo diventasse un distretto dell'innovazione unico in Italia e tra i più importanti al mondo. Quel progetto si sta trasformando in realtà e le intitolazioni delle prime strade di Mind ne sono un'ulteriore conferma", ha sottolineato Igor De Biasio, amministratore delegato di Arexpo.

"Accanto a Rita Levi-Montalcini - ha sottolineato il presidente della Fondazione Human Technopole Marco Simoni - ci sono figure altrettanto grandi, come la biochimica britannica Rosalind Franklin, il cui lavoro è stato fondamentale per la scoperta della struttura del DNA. Promuovere la fiducia nella scienza si fa anche conoscendo e celebrando le persone che hanno reso possibile le scoperte che migliorano la nostra vita tutti i giorni", ha ricordato Simoni.

"Le grandi personalità ci insegnano che l'innovazione, la scienza e la tecnologia devono essere patrimonio condiviso al servizio dell'uomo", ha chiosato Andrea Ruckstuhl, Head of Italy and Continental Europe di Lendlease. "L'esempio di queste donne e uomini straordinari è fonte di ispirazione e ci stimola a promuovere la connessione di idee e progetti per rendere MIND un'eccellenza unica al mondo, una città del futuro resiliente, inclusiva e sostenibile".