Mininni (Flai Cgil): in piazza per i diritti di 1 mln lavoratori

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 apr. (askanews) - "Proclamiamo un grande sciopero generale di tutti i lavoratori agricoli il 30 aprile, che si estende anche ai forestali. Perché non possono esistere transizioni ecologiche e sociali se non si rispettano i diritti dei lavoratori. E' un messaggio che va anche alle associazioni agricole che continuano a non agire sul fronte dei rinnovi dei contratti provinciali. Non possiamo più andare avanti così": lo ha annunciato da Napoli Giovanni Mininni, segretario della Flai Cgil, da Napoli.

"siamo in piazza per rivendicare i diritti di oltre un milione di lavoratori del settore agricolo che sono stati dimenticati dopo che hanno garantito il cibo sulla tavola degli italiani per tutto il periodo della pandemia - ha detto Mininni - Gli stagionali sono stati completamente dimenticati, le imprese anche del comparto agricolo hanno beneficato continuamento di interventi a sostegno, anche con l'ultimo decreto, ma chi lavora non ha avuto nulla".

Oggi i tre segretari si trovano simbolicamente in tre piazze del centro, nord e sud Italia: Mininni a Napoli, Onofrio Rota della Fai Cisl a Treviso e Stefano Mantegazza della Uila Uil a Roma. I lavoratori stanno manifestando davanti alle Prefetture.