Mininno: Trenta lasci o alloggio o M5s,da sempre contro privilegi

Pol/Vep

Roma, 18 nov. (askanews) - "Il nodo principale è che chi ha già una casa di proprietà, sua o di un convivente, nella circoscrizione alloggiativa, non può ottenere un alloggio dell'amministrazione. A quanti militari con il grado di maggiore l'alloggio dell'amministrazione è negato, nonostante abbiano l'incarico per averlo e non ne possiedano uno di loro proprietà? Con questi presupposti è normale che chiunque possa pensare che nel caso del marito della Trenta ci sia stato un trattamento di favore. Se davvero la Trenta è convinta della sua appartenenza al Movimento 5 Stelle, cioè della forza politica che ha fatto della trasparenza e della lotta ai privilegi la sua prima bandiera, lasci l'alloggio o lasci il Movimento perché sarebbe nel posto sbagliato". Lo dichiara il capogruppo del Movimento 5 Stelle nella Commissione Difesa di Palazzo Madama, senatore Cataldo Mininno.