Ministero della Salute, tutte le regioni italiane resteranno in zona bianca

·3 minuto per la lettura
Sicilia
Sicilia

Il Governo italiano si è espresso in merito ad eventuali cambi di colore provocati dal progressivo incremento dei casi di positività al coronavirus. In questo contesto, è stato deciso che la Sicilia non verrà riclassificata in zona gialla a partire dalla prossima settimana ma resterà, al pari di tutte le altre Regioni italiane, in zona bianca.

Covid, la Sicilia non passerà in zona gialla: la decisione del Ministero della Salute

Tutte le Regioni italiane sono state riconfermate in zona bianca per la prossima settimana: è quanto stabilito dal Ministero della Salute nella giornata di venerdì 20 agosto.

La riconferma della zona bianca che coinvolge l’intera penisola è stata decisa in seguito alla diffusione dei dati relativi al monitoraggio settimanale redatto dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS). Sulla base dell’ultimo monitoraggio dell’ISS, infatti, è emerso che nessuna Regione ha oltrepassato le soglie che caratterizzano i nuovi criteri che determinano il passaggio in zona gialla.

Una simile circostanza, quindi, smentisce ogni ipotesi formulata nel corso degli ultimi giorni relative al possibile trasferimento della Sicilia in zona gialla a partire dal prossimo lunedì 23 agosto.

Covid, la Sicilia non passerà in zona gialla: il monitoraggio dell’ISS

Il passaggio in zona gialla della Sicilia era stato considerato inevitabile in funzione dei dati sulla pandemia registrati nella giornata di martedì 17 agosto dall’AGENAS, l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali.

Secondo i dati dell’AGENAS di martedì 17 agosto, la Sicilia aveva oltrepassato tutte le soglia che determinano il trasferimento in zona gialla: la decisione del Ministero della Salute, tuttavia, non viene determinata dai numeri forniti dall’agenzia bensì sul monitoraggio settimanale dell’ISS.

La discrepanza tra quanto asserito dall’AGENAS e quanto riportato dall’ISS è determinata dal fatto che l’ISS aggiorna i dati associati ai posti letto occupati e disponibili nelle terapie intensive soltanto una volta al mese. Di conseguenza, nonostante la Sicilia presenti la più alta occupazione di posti letto Covid nei reparti ospedalieri e il più alto numero di contagi in Italia, il Ministero della Salute non ha disposto la riclassificazione della Regione in zona gialla.

Covid, la Sicilia non passerà in zona gialla: i dati dell’AGENAS

In considerazione dei nuovi criteri introdotti per regolare il passaggio da una fascia di colore all’altro, per essere trasferiti dalla zona bianca a quella gialla, è necessario che l’incidenza settimanale dei contagi Covid sia uguale o superiore a 50 ogni 100.000 abitanti. Inoltre, i posti letto occupati nei reparti ordinari degli ospedali da pazienti Covid deve superare la soglia del 15% mentre i posti letto occupati da pazienti Covid nelle terapie intensive deve superare il 10%.

A questo proposito, i dati diffusi da AGENAS lo scorso martedì 17 rispetto alla Sicilia segnalavano il superamento di tutti e tre i parametri indicati dal governo. In Sicilia, infatti, sono stati superati i 50 contagi ogni 100.000 abitanti mentre i pazienti Covid occupano il 16,5% dei posti letto nei reparti ordinari degli ospedali e il 10,1% dei posti letto nelle terapie intensive.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli