Ministro del Brasile insulta Brigitte Macron: “E’ davvero brutta”

brigitte macron

Brigitte Macron ha subito un nuovo attacco da parte del governo populista del Brasile. Il ministro dell’Economia Paulo Guedes ha criticato il suo aspetto fisico davanti a una platea di imprenditori. A fine agosto Jair Bolsonaro aveva scherzato riguardo alla differenza d’età tra la sua giovane moglie e la première dame sessantenne. In seguito allo scherno del presidente brasiliano, era partita un’ondata di solidarietà nei confronti della moglie di Emmanuel Macron con articoli sui media nazionali e l’hashtag #DesculpaBrigitte, perdonaci Brigitte.

Gli attacchi contro Brigitte

Continua a esserci tensione tra il governo brasiliano e quello francese. Dopo l’insulto di Jair Bolsonaro a fine agosto, Brigitte Macron è stata attaccata da Paulo Guedes.“È davvero brutta”: così il ministro dell’Economia del Brasile ha parlato della première dame davanti a una platea di imprenditori. Guedes stava difendendo le politiche del governo davanti agli industriali: “Vedo progressi economici su più fronti ma la preoccupazione è se insultano la presidente cilena Michelle Bachelet, se insultano la moglie di Macron, se la chiamano brutta. Lo ha detto il Presidente ed è la verità”. Il ministro brasiliano ha deciso di porgere le sue scuse in un comunicato: ha definito gli insulti delle “affermazioni scherzose”. Ha precisato che “non voleva offendere nessuno” ma “cercava solo di sottolineare che le questioni rilevanti e urgenti per il Paese non hanno lo spazio che dovrebbero avere nel dibattito pubblico”.

Le scuse del ministro

Brigitte Macron ha ricevuto l’appoggio di donne del suo calibro. La ministra per le Pari opportunità, Marlène Schiappa, ha difeso la moglie di Emmanuel Macron con un tweet in cui cita la scrittrice Virginie Despentes: “E intanto gli uomini non hanno un corpo. Non hanno età, non hanno corpulenza. Qualsiasi *** avvinazzato, calvo con la pancia, stile marcio, può permettersi riflessioni sul fisico delle donne”. Nella citazione originale del romanzo di Despentes al posto degli asterischi c’era un insulto, però sembra che la ministra non sia voluta andare così a fondo con la polemica. Anche l’ex première dame Valérie Trierweiler ha attaccato Guedes: “Non è altro che un poveraccio, un burino come il suo presidente. Penoso”. La governatrice dell’Ile-de-France, Valérie Pécresse, ha usato parole forti contro il ministro: “Insultare Brigitte è insultare tutte le donne francesi”.