Ministro Esteri Giappone: Ue partecipi a sviluppo Indo-Pacifico

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 mar. (askanews) - Il ministro degli Esteri giapponese Toshimitsu Motegi ha ribadito oggi la strategia basata su un "libero e aperto Indo-Pacifico" e ha offerto l'interesse nipponico a una collaborazione europea in questo scenario, inviando i propri saluti alla due giorni "The EU, Japan and a Fraying International Order" organizzato oggi e domani dall'Istituto universitario europeo, l'università dell'Unione europea con base a Fiesole.

"L'Indo-Pacifico è il centro della crescita mondiale. Costruire un ordine internazionale costituito sulle regole in questo regione porterà pace e prosperità non solo nella regione stessa ma in tutto il mondo", ha detto Motegi. "Il concetto promosso dal Giappone di 'libero e aperto Indo-Pacifico' è ora condiviso da molti paesi e anche l'Ue ha iniziato i suoi contatti", ha continuato il ministro.

Motegi ha poi ricordato di aver partecipato a gennaio al Consiglio europeo degli affari esteri allargato per la prima volta per un ministro nipponico. In quella sede a "condiviso i punti di vista" sul rafforzamento dell'idea di un libero e aperto Indo-Pacifico.

Il capo della diplomazia nipponica ha anche sottolineato come Giappone e Ue intendano "rafforzare la loro connettività regionale e la sicurezza marittima, tra le altre cose", oltre a offrire la collaborazione del Giappone - in ambito G20 e G7 che quest'anno si tengono sotto presidenza italiana e britannica - "nella costruzione di un ordine internazionale e delle regole nel mondo post-Covid".