Ministro Provenzano: strage 2013 ci indica bussola dell'umanità

Ska

Roma, 3 ott. (askanews) - "Il 3O ttobre 2013 morirono al largo di Lampedusa 368 persone, giorno dell'orrore e della vergogna d'Europa. Il ricordo di quella strage ci indica la bussola dell'umanità e il dovere di investire sulla 'frontiera' tra Nord e il Sud del mondo. E rileggere Alessandro Leogrande". Lo afferma su Twitter Peppe Provenzano, ministro per il Sud e la Coesione territoriale.