Ministro Salute Kenya: "Entusiasti per incontro con Gruppo San Donato"

·1 minuto per la lettura

"Siamo entusiasti dell'incontro con la delegazione di alto profilo del Gruppo San Donato" e auspichiamo una "cooperazione" che possa spaziare in diversi ambiti, con un focus sui "programmi di scambio" che riguardano medici italiani e kenioti. Lo afferma all'Adnkronos il ministro della Salute keniota, Mutahi Kagwe, che oggi insieme al presidente Uhuru Kenyatta ha incontrato il dottor Kamel Ghribi, presidente di Gsd Healthcare Middle East e vice presidente del Gruppo San Donato e una delegazione composta tra gli altri dal dottor Francesco Galli, dal professor Gianvito Martino e dal dottor Massimo Tivegna (FOTO).

Al centro dei colloqui c'è stata la collaborazione tra Italia e Kenya in campo medico, ha sottolineato Kagwe, evidenziando le "ottime" relazioni e l' "efficace" cooperazione tra i due Paesi e ricordando la sua visita in Italia lo scorso ottobre.

Il ministro della Salute ha quindi evidenziato all'Adnkronos le possibilità di collaborazione per il Gruppo San Donato "sia nel settore privato che pubblico" del Kenya, evidenziando come il gruppo sia presente "in tutta la regione in cui il Kenya ha un ruolo centrale". Kagwe ha quindi auspicato una partnership con il Gruppo in particolare nei settori dell' "oncologia, della salute mentale e della pediatria".

Il Gruppo San Donato ha messo a disposizione e supporto del governo keniota il proprio 'know how', l’esperienza dei propri medici, ricercatori e manager per il potenziamento e l’efficientamento del più grande centro psichiatrico del Paese e per la creazione di alcuni nuovi e moderni ospedali per acuti. Questa visita rappresenta il primo passo per lo sviluppo di un'azione congiunta italo-keniota, nel campo dell'assistenza sanitaria, finalizzata a implementare la rete ospedaliera locale e a garantire alla popolazione cure di qualità sostenibili.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli