Ministro Speranza: 'Quarantena da 14 a 10 giorni. Stop feste private, interventi su orari locali e sport di contatto'

·1 minuto per la lettura

Il ministro della Salute Roberto Speranza, in collegamento a "Che tempo che fa", ha confermato la decisione del Cts di ridurre i giorni previsti per la quarantena a 10 giorni. Poi ha aggiunto: "Siamo in una nuova fase, stop a feste private e ad altre attività non fondamentali"

Ecco le sue parole: "Siamo a un cambio di fase, siamo al lavoro per far sì che la situazione non peggiori come nel resto dell'Europa. Cosa adotteremo nello specifico? Proveremo a incidere su situazioni della vita delle persone che non sono fondamentali. Abbiamo proposto di evitare le feste private per esempio, non sono fondamentali in questo momento. Domani ho incontro con le Regioni e discuteremo di tutte le misure. Il messaggio di fondo resta questo: c'è un cambio di fase e siamo costretti a restringere un po' ciò che abbiamo allentato negli scorsi mesi. Il Comitato tecnico scientifico ha deciso di abbassare la quarantena a 10 giorni, togliendone 4 rispetto a quanto stabilito finora. Agiremo sugli assembramenti e sugli orari dei locali. Ci saranno interventi sugli sport, dove non è possibile usare mascherine o mantenere le distanze".