Minorenne segregata e promessa sposa dal padre: arrestato a Firenze -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 14 set. (askanews) - Gli agenti hanno individuato il nucleo familiare nel quale la piccola viveva e l'appartamento dove la ragazzina era tenuta segregata. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, il padre della bambina ha esercitato per anni sulla figlia poteri corrispondenti al diritto di proprietà. La bambina, infatti, fin dall'età di 13 anni, è stata promessa in sposa a un connazionale residente, con la propria famiglia, in Francia. L'accordo, raggiunto con il padre del ragazzo circa quattro anni fa, prevedeva che la bambina, allora 13enne, sarebbe dovuta andare in sposa al giovane connazionale, in cambio del pagamento di una somma pari a 15mila euro.

Secondo quanto emerso dalle indagini, 10 mesi dopo l'accordo, la famiglia del futuro sposo è tornata in Italia per suggellare il fidanzamento; nell'occasione è stata versata, quale anticipo, la somma di 4mila euro, ed è stato stabilito dalle due famiglie che la ragazza avrebbe dovuto essere portata in Francia entro settembre 2016. Fino a tale data, la minorenne avrebbe dovuto mantenere la verginità, dimagrire per ritrovare la forma del primo incontro e imparare a svolgere le faccende domestiche, pena la restituzione della somma versata.

(Segue)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità