Minori: consulenti lavoro, tra attuali occupati 2,4 mln in attività prima dei 16 anni

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 giu. (Labitalia) – Tra gli attuali occupati in Italia con età compresa tra 16 e 64 anni circa 2,4 milioni hanno svolto un qualche tipo di attività lavorativa prima del sedicesimo compleanno. Un fenomeno di irregolarità che si conferma ancora diffuso tra i giovani e penalizza le prospettive di formazione e lavoro: nel 2020, erano oltre 230mila, su 4,9 milioni di occupati con meno di 35 anni, a dichiarare di aver ricevuto una retribuzione già prima dei 16 anni. Emerge dall'indagine della Fondazione studi consulenti del lavoro 'Il lavoro minorile in Italia: caratteristiche e impatto sui percorsi formativi e occupazionali', realizzata dal proprio Ufficio Studi in occasione della Giornata mondiale contro il lavoro minorile del 12 giugno 2021.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli