Minori: Lego Foundation e Kirkbi donano 13,4 mln euro per bambini di Haiti e Afghanistan

·4 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 ago. (Labitalia) – Lego Foundation e Kirkbi, proprietari del Gruppo Lego, hanno annunciato una nuova donazione di 100 milioni di corone danesi (Dkk) (equivalenti a 15,7 milioni di dollari e 13,4 milioni di euro) per sostenere i bambini più vulnerabili ad Haiti e in Afghanistan, a favore di partner quali Unicef, Unhcr, il Comitato delle Nazioni Unite per i rifugiati e Education Cannot Wait (Ecw): 30 milioni Dkk andranno all'Unhcr, 20 all'Unicef e 35 a Ecw; 15 milioni di Dkk saranno invece distribuiti in un secondo momento, a seconda delle emergenze.

“Le crisi umanitarie che stanno avendo luogo ad Haiti e in Afghanistan sono inimmaginabili e la pandemia Covid-19 le ha intensificate ancora di più. Entrambe le emergenze richiedono una risposta concreta che focalizzi l'attenzione sugli impatti immediati e a lungo termine”, ha dichiarato Thomas Kirk Kristiansen, presidente del Consiglio di amministrazione di Lego Foundation e rappresentante della quarta generazione della famiglia alla guida del Gruppo Lego. “Kirkbi e Lego Foundation, in quanto proprietari del Gruppo Lego, hanno un'immensa opportunità di rispondere alle crisi. Con la donazione, speriamo di adottare un approccio mirato per sostenere i bisogni della gente di Haiti e Afghanistan, non ultimi i bambini e le bambine che hanno un urgente bisogno di assistenza e di protezione”, ha aggiunto.

Prima dell'attuale crisi politica, quasi la metà della popolazione dell'Afghanistan – 18,4 milioni di persone (8,2 milioni di bambini) – aveva bisogno di assistenza umanitaria e di protezione. Da maggio 2021, oltre 500.000 persone sono state sfollate e i diritti di donne, famiglie e bambini sono gravemente minacciati. Secondo la National Statistics and Information Authority (Nsia), l'Afghanistan ha una delle popolazioni più giovani e in più rapida crescita del mondo, con il 46% della popolazione (11,7 milioni di bambini) sotto i 15 anni. Coloro che sono fuggiti dalla crisi hanno bisogno di un sostegno immediato e continuo, specialmente le famiglie e i più piccoli.

“Queste sovvenzioni rappresentano una parte importante del nostro impegno costante, volto a sostenere i bambini e le bambine colpiti dalle crisi. Sappiamo che supportando i più piccoli e il loro accesso all'apprendimento in contesti di crisi, con l’obiettivo di stimolare la loro crescita già dalla tenera età, possiamo contribuire a fare per loro una grande differenza, nell’immediato e a lungo termine. Insieme, speriamo di fornire a più bambini possibili l'accesso alla formazione della prima infanzia e ai servizi educativi necessari per sviluppare abilità come il pensiero critico, la creatività e la risoluzione dei problemi. Le abilità sociali ed emotive sono vitali per superare i fattori di stress causati da situazioni di crisi, e per costruire resilienza e adattarsi alle esigenze del mondo che cambia rapidamente”, ha commentato John Goodwin, Ceo di Lego Foundation.

Il terremoto di magnitudo 7.2 che ha colpito Haiti il 14 agosto, seguito dalla tempesta tropicale Grace, ha lasciato mezzo milione di bambini e le bambine haitiani con accesso limitato o nullo a un riparo, all'acqua potabile, all'assistenza sanitaria e alla nutrizione. Con il Covid-19 che rappresenta ancora una minaccia incombente per la salute e la sicurezza della popolazione di Haiti, le perdite e i danni associati a questi recenti disastri naturali non fanno che aggravare ulteriormente la terribile situazione che tanti bambini e famiglie stanno vivendo.

“Come fondo globale dedicato all'educazione nelle situazioni di emergenza, la nostra prima risposta è quella di agire nell’immediato. L'istruzione non può aspettare che l'emergenza finisca. Grazie al rapido sostegno della Lego Foundation ora possiamo creare spazi di apprendimento sicuri per i bambini e le bambine, che fornisca senza ritardi un supporto psicologico e sociale", ha detto Yasmine Sherif, direttore di Education Cannot Wait. "I bisogni di educazione della prima infanzia sono al centro della nostra azione, insieme ad altre componenti che costituiscono un’istruzione di qualità. In Afghanistan, questo finanziamento aggiuntivo ci permetterà di continuare a implementare l'educazione che parte dalla comunità, per raggiungere i bambini più vulnerabili, con un'attenzione maggiore alle bambine", ha sottolineato. Oltre alla sovvenzione di 100 milioni di Dkk di Lego foundation e Kirkbi, il Fondo di Ole Kirk ha sostenuto il popolo afghano con una donazione di 50 milioni di Dkk alla Croce Rossa in Danimarca.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli