Minsk: la polizia ha represso una manifestazione pacifica di protesta contro il governo

A Minsk la polizia ha represso una manifestazione pacifica di protesta, l’ennesima contro la cosiddetta “tassa sul parassitismo”.

Il disagio sociale resta alto in Bielorussia nonostante il presidente Aleksandr Lukashenko abbia deciso di voler sospendere il decreto che obbliga i cittadini che non lavorano oltre sei mesi in un anno a versare al fisco 235 euro per la copertura di spese mediche e sociali.

La marcia contro il governo è stata organizzata in occasione del 99esimo anniversario della nascita della Repubblica Popolare Bielorussa. Decine di manifestanti sono stati arrestati tra cui diversi attivisti dell’opposizione, le immagini mostrano la polizia picchiare alcuni dimostranti inermi, comprese persone anziane, nelle violenze sono rimasti coivolti anche alcuni cronisti.

Amnesty International continua a denunciare la soppressione della società civile bielorussa da parte di un governo repressivo che non accetta nessuna forma di critica.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità