Mirabelli (Pd): mantenuta promessa su telefonate detenuti a figli

Pol/Bac

Roma, 12 giu. (askanews) - "Ieri in commissione giustizia abbiamo concluso il lavoro sui decreti giustizia. Sono molto contento sia stato approvato il mio emendamento che consente ai padri e alle madri detenute di poter telefonare tutti i giorni ai propri figli minorenni e a tutti di poter sentire quotidianamente i propri congiunti nel caso siano ricoverati in ospedale". Lo scrive su Fb il senatore del Pd Franco Mirabelli, vicepresidente del gruppo del Pd e capogruppo in Commissione Giustizia.

" una richiesta che ci avevano fatto i detenuti della 'Nave' di San Vittore, i quali ci avevano voluto incontrare - spiega - proprio per raccontarci questo problema. Quello della frustrazione di non poter augurare 'buona scuola' ogni mattina ai figli e di dover aspettare tre o quattro giorni per poter avere notizie dei propri parenti che sono in ospedale".

"Avevamo preso un impegno - prosegue Mirabelli - e grazie a quasi tutta la commissione e al governo, ma soprattutto ai volontari della Nave, che hanno organizzato quell'incontro, siamo riusciti a mantenerlo. Si fatta una bella cosa che dimostra che la politica pu e deve rispondere anche ai bisogni degli ultimi, quelli che non hanno potere contrattuale, ma che meritano, anche chi ha sbagliato, di avere un'opportunit e di vivere in modo degno, senza dover cancellare i propri affetti, anche la detenzione".