Miracolo San Gennaro, Sepe: sicari odio e violenza male di Napoli

Aff

Napoli, 19 set. (askanews) - "Il male che fanno a Napoli i sicari di odio e violenza è senza limiti. Loro tentano di uccidere sul nascere la possibilità di fare futuro, e porre le basi di una vita ordinata". Sono le parole dell'arcivescovo di Napoli, il cardinale Cresenzio Sepe, durante la sua omelia per le celebrazioni di San Gennaro. "La violenza è il primo baluardo che si pone su questa strada e genera paura. - continua il cardinale - Un insicurezza che genera insicurezza, genera connivenza e ogni forma di comportamento che va contro il bene comune. Nessuno di noi è chiamato ad essere eroe, anche perché chi tradisce ferisce Napoli alle spalle". Per Sepe esiste un problema di eguaglianza sociale dove tanti ragazzi "spesso bambini, sono abbandonati a se stessi e scelgono come casa, la strada, che diventa ricettacolo di tutti i pericoli e le insidie. Una strada che a Napoli, più che altrove, diventa bottega dell'apprendistato della malavita".