A Misano potrà esserci anche il pubblico

·2 minuto per la lettura

La deroga concessa dalla Regione Emilia-Romagna che consente di aprire parzialmente le porte del Marco Simoncelli al pubblico in occasione dello storico ‘doppio Gran Premio’ di settembre a Misano World Circuit, riempie di soddisfazione ed emozione i promotori pubblici e privati che nella Riders’ Land hanno lavorato sodo per mettere a punto un progetto all’insegna della massima sicurezza. “E’ una decisione che ci emoziona – dicono all’unisono i promotori dal territorio – perché a precise condizioni rappresenta anche un semaforo verde alla ripartenza dello sport mondiale, finalmente davanti al pubblico degli appassionati. Fra un mese saremo pronti ad accogliere in sicurezza 10.000 ospiti che ogni giorno potranno entrare al Simoncelli, garantendo in questo modo la possibilità che 60.000 persone nei due weekend possano vedere lo spettacolo dal vivo. Un grazie sincero alla Regione Emilia-Romagna e al presidente Bonaccini per aver ascoltato e valutato con attenzione il nostro progetto. Certo, non sono i 160.000 in un solo weekend dello scorso anno, ma oggi obiettivamente abbiamo un’occasione che fino a poche settimane fa pareva impossibile o complicatissimo da garantire. Sarà in ogni caso un sostegno per l’industria turistica, che potrà aggiungere un evento che, non va dimenticato, con la ‘carovana’ della MotoGP garantisce almeno altre 3.000 persone impegnate per l’organizzazione e nell’assistenza ai team e che alloggeranno in Riviera. A ciò si aggiunge il potente messaggio mediatico che raggiungerà tutto il mondo. E’ anche una grande assunzione di responsabilità, per onorare la quale lavoreremo sodo ogni giorno da qui alle gare. Una responsabilità da condividere con tutti coloro che parteciperanno ai due gran premi, affinché l’evento sia una grande festa che simboleggia nel mondo delle moto e non solo, un’accelerazione verso condizioni di sostenibilità degli eventi sportivi”.