Miss Italia compie 80 anni, Alessandro Greco: bellezza e show

Roma, 2 set. (askanews) - Miss Italia compie 80 anni e per questo importante anniversario il concorso di bellezza torna in Rai. A condurre la trasmissione con le 80 finaliste, venerdì 6 settembre, è Alessandro Greco, che in questa intervista ad askanews, racconta come sarà la 'sua' Miss Italia 80.

"Un grande compleanno, un grande anniversario, che farà dire a tutti che Miss Italia è viva, vince e opera in mezzo a noi. Celebriamo gli 80 anni in ottima forma, lo dimostreremo nel corso di tutta la serata su Rai1, dove andremo a raccontare la storia di Miss Italia, la storia dell'Italia nel suo percorso sociale, culturale, di costume, di questi 80 anni, e poi le nostre perle preziose, che sono le 80 finaliste".

"Sarà un'edizione che voglio dedicare al pubblico, una serata che sia allegra, coinvolgente, con tutte le caratteristiche dell'intrattenimento, della prima serata classica, ma con momenti di esaltazione delle ragazze per ribadire che la donna è una creatura straordinaria e con delle finestre dedicate al racconto di alcuni temi sociali".

Alessandro Greco è fortemente legato al concorso di Miss Italia: proprio lì ha conosciuto Beatrice Bocci, sposata qualche anno più tardi, nel 2008.

"Il marchio di Miss Italia rappresenta la fetta più importante della mia vita, sia privata che professionale. Ho sposato la mia miss delle miss, e per me non solo è la più bella d'Italia ma dell'universo. Con Beatrice Bocci nel 1997 ci siamo fidanzati durante le pre-finali di Miss Italia, la prima Miss mamma".

E quest'anno il concorso ha una grande novità: "Quest'anno sarà la miss ideale perché sarà espressione totale del televoto. Chiedo a tutti di partecipare".

Come è cambiata la bellezza italiana nel corso degli anni? "La bellezza italiana è cambiata così come è cambiata l'Italia, è diventata meno ostentata, una bellezza più fiera, che tende a una autoaffermazione certamente esteriore ma che lasci trasparire il bagaglio bellissimo che la donna può esprimere, la sua forza, la sua capacità di essere aggregante e di smuovere le coscienze in tutto il mondo".