Missile Pyongyang atterra vicino ad acque Corea Sud per la prima volta

Delle persone guardano un notiziario sul lancio di un missile balistico da parte della Corea del Nord

SEUL (Reuters) - Un missile balistico nordcoreano è atterrato a meno di 60 chilometri dalle coste della Corea del Sud questa mattina, la prima volta che un lancio di prova di Pyongyang arriva così vicino alle acque territoriali di Seul.

Il lancio ha fatto scattare uno dei rari avvisi di raid aerei in Corea del Sud, oltre a spingere il governo di Seul a lanciare missili in segno di protesta.

Il missile è atterrato fuori dalle acque territoriali della Corea del Sud, ma ha superato comunque la Northern limit line (Nll), un confine marittimo contestato tra le due Coree, in quello che il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha definito "un atto effettivo di violazione territoriale".

Le forze armate di Seul hanno reso noto che gli aerei da guerra sudcoreani hanno lanciato tre missili aria-terra nelle acque a nord della Nll. Un ufficiale ha detto che le armi utilizzate includono un AGM-84H/K SLAM-ER, un'arma d'attacco di precisione "stand-off" di produzione statunitense che può volare fino a 270 chilometri con una testata di 360 kg.

I lanci del Sud sono arrivati dopo che l'ufficio di Yoon ha promesso una "risposta rapida e ferma" in modo che la Corea del Nord "paghi il prezzo della provocazione".

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Francesca Piscioneri)