Missile caduto in Polonia, vertice emergenza Nato: ultime news

(Adnkronos) - "Un missile di fabbricazione russa" è finito sul suo territorio polacco, uccidendo due persone. Lo rende noto il ministero degli Esteri di Varsavia. "Il 15 novembre 2022 si è svolto per molte ore un altro massiccio bombardamento dell'intero territorio dell'Ucraina e delle sue infrastrutture critiche, condotto dalle forze armate della Federazione Russa. Alle 15:40 nel villaggio di Przewodów nel Hrubieszów poviat nel Voivodato di Lubelskie, un missile di fabbricazione russa è caduto, uccidendo due cittadini della Repubblica di Polonia. In relazione a questo evento, il Ministro degli Affari Esteri, Zbigniew Rau, ha convocato l'ambasciatore della Federazione Russa presso il Ministero degli Affari Esteri e ha chiesto immediate spiegazioni dettagliate". Così in una nota il ministero della Difesa della Polonia.

Inizialmente si era parlato di due missili che avrebbero raggiunto la Polonia, colpendo la località di Przewodów, riportava il sito di Radio Zet citando fonti non ufficiali, ma poi Mariusz Gierszewski, il giornalista della radio polacca che per primo aveva dato la notizia, su Twitter aveva precisato che a colpire una fattoria polacca vicino al confine ucraino sarebbero stati i rottami da un missile russo colpito dalla contraerea ucraina.

LA DIRETTA

ORE 00.25 - "L'attuale situazione della sicurezza è stata oggetto di una telefonata tra il ministro degli Esteri polacco Rau Zbigniew e il segretario di Stato americano Antony Blinken". Lo rende noto su Twitter il ministro degli Esteri polacco.

ORE 00.02 - Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu si riunirà domani sull'Ucraina in seguito a quanto avvenuto in Polonia.

ORE 00.02 - Nel colloquio telefonico con il presidente polacco Andrzej Duda, Joe Biden ha espresso "le profonde condoglianze per la perdita di vite umane nell'est della Polonia" ed "ha offerto il pieno sostegno ed aiuto degli Stati Uniti per l'indagine polacca" sui missili caduti sul suo territorio. Lo rende noto la Casa Bianca, sottolineando che il presidente polacco "ha descritto la valutazione in corso dell'esplosione avvenuta vicino al confine con l'Ucraina". Biden ha poi "riaffermato il ferreo impegno degli Usa per la Nato". E i due leader hanno convenuto "che, insieme ai loro team, si terranno in stretto contatto per determinare i passi appropriati mentre l'inchiesta procede".

ORE 23.52 - "L'Ucraina, la Polonia, tutta l'Europa e il mondo devono essere protetti a pieno dalla Russia terrorista". E' quanto ha detto Volodymyr Zelensky nella telefonata avuta con il presidente polacco Andrzej Duda, secondo quanto riferisce lo stesso presidente ucraino su Twitter.

ORE 23.50 - Gli ambasciatori della Nato domani parteciperanno ad una riunione d'emergenza sulla Polonia. Lo ha annunciato un portavoce dell'Alleanza, dopo che Varsavia ha detto di valutare l'attivazione dell'articolo 4 dei trattati della Nato che prevede che quando un Paese membro si sente minacciato avvii consultazioni con gli altri alleati.

ORE 23.42 - "La Russia ora sta promuovendo una teoria complottista secondo la quale sarebbe un missile della difesa aerea ucraina ad essere caduto nel territorio polacco. Questo non è vero". E' quanto scrive il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba su Twitter. "Nessuno dovrebbe accettare la propaganda russa o amplificarne il messaggio - aggiunge - questa lezione l'avremmo dovuta imparare sin dall'abbattimento del volo 17 della Malaysia Airlines".

ORE 23.29 - Dopo aver parlato con il presidente Joe Biden, il presidente polacco Andrzej Duda ha avuto un colloquio telefonico con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Lo riporta il sito della Bbc.

ORE 23.23 - Sulle base delle immagini dei frammenti di missile raccolti sulla scena dell'esplosione nel villaggio polacco sul confine con l'Ucraina, in cui due persone sono rimaste uccise, è difficile secondo alcuni esperti di Difesa interpellati dalla Bbc stabilire chi abbia sparato. Mark Cancian, del think tank Csis, ritiene infatti che i frammenti possano appartenere ad un S-300, un tipo di missile usato per gli attacchi terra-aria sia dalle forze russe che da quelle ucraine. "Non è chiaro chi l'abbia sparato", aggiunge J Andrés Gannon, dell'US Council on Foreign Relations. "Sappiamo che la Russia sta usando gli S-300 per gli attacchi di terra, anche se sarebbe destinato ai sistemi di difesa aerea, ma gli ucraini li usano per difendersi dai cruise", spiega. Secondo Justin Bronk, del think tank Rusi, potrebbe anche trattarsi di un S-300, ma avvisa che ancora non ci sono abbastanza elementi per identificarlo con certezza.

ORE 23.01 - "Il presidente Biden ha parlato con il presidente Andrzej Duda da Bali, la chiamata si è conclusa alle 5.30 del mattino ora locale". Lo rende noto la Casa Bianca.

ORE 22.59 - L’Alto Rappresentante dell’Ue Josep Borrell è "in contatto con i partner sull'esplosione in Polonia che ha ucciso due persone. L'Ue esprime sentite condoglianze alle famiglie delle vittime. Decine di missili hanno preso di mira oggi l'Ucraina. Piena solidarietà con Polonia e Ucraina".

ORE 22.57 - Il vice primo ministro e ministro della Difesa polacco, Mariusz Blaszczak, "terrà un colloquio urgente con il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti oggi". Lo annuncia su Twitter il ministero della difesa polacco. Blaszczak parlerà anche con il capo del Pentagono Lloyd Austin.

ORE 22.50 - "Il presidente Biden è stato informato delle notizie che arrivano dalla Polonia e parlerà a breve con il presidente polacco Andrzej Duda". E' quanto rendono noto dalla Casa Bianca. Biden si trova a Bali per il vertice del G20.

ORE 22.48 - Anche il governo dell'Ungheria ha convocato un consiglio di difesa eccezionale "a causa degli ultimi eventi della guerra russo-ucraina", ha annunciato su Facebook il primo ministro ungherese, Viktor Orban.

ORE 22.40 - La Polonia mette l'esercito in stato d'allerta. "C'è stata un'esplosione nel distretto di Hrubieszów, che ha provocato la morte di due cittadini polacchi. Le autorità stanno facendo chiarezza sulla questione. Sono state implementate le procedure previste in tale situazione" ha riferito Piotr Muller, il portavoce del governo, su Twitter dopo la riunione del Comitato per la sicurezza riunitosi stasera a Varsavia.

ORE 22.38 - "Stiamo valutando le procedure di cui all'art. 4 del Patto Atlantico". Lo ha riferito Piotr Muller, il portavoce del governo polacco su Twitter. "Il presidente polacco Andrzej Duda ha appena finito di parlare con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg. Verifichiamo le premesse dell'articolo 4 della Nato. Siamo in contatto con i nostri alleati e ci aspettiamo colloqui con la parte americana".

ORE 22.37 - "Allarmata dalle notizie di un'esplosione in Polonia, a seguito di un massiccio attacco missilistico russo sulle città ucraine. Esprimo le mie condoglianze e il mio più forte messaggio di sostegno e solidarietà alla Polonia e ai nostri amici ucraini". Lo afferma la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, che si trova a Bali per il G20, dopo quanto accaduto in Polonia, vicino al confine con l’Ucraina.

ORE 22.29 - "Ho offerto le mie condoglianze per le vittime. La Nato sta monitorando la situazione e gli alleati si stanno consultando da vicino. E' importante che tutti i fatti siano accertati". Lo ha scritto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, su Twitter dopo aver parlato con il presidente polacco Andrzej Duda dell'esplosione avvenuta a Przewodów, al confine con l'Ucraina.

ORE 22.27 - "Abbiamo ricevuto le notizie dalla Polonia e stiamo lavorando con il governo polacco per raccogliere informazioni". E' quanto riferisce la portavoce del Consiglio di Sicurezza nazionale della Casa Bianca, riferendo che il consigliere Jake Sullivan "ha parlato con il capo della sicurezza nazionale polacco Jacek Siewiera".

ORE 22.19 - La Nato sta "guardando le notizie" che arrivano dalla Polonia e si sta "coordinando attentamente" con "l'alleato", Varsavia. Lo riferisce un alto funzionario Nato, a Bruxelles, dopo quanto accaduto oggi vicino al confine tra Polonia e Ucraina.

ORE 22.17 - "La Farnesina segue, con la massima attenzione, in costante contatto con la Difesa, con i Paesi europei e con gli alleati della NATO gli sviluppi della situazione in Polonia". E' quanto scrive su Twitter il ministro degli Esteri, Antonio Tajani. "Le mie condoglianze alle famiglie delle vittime. Sono vicino al popolo polacco", aggiunge.

ORE 22.12 - Emmanuel Macron ha "preso contatto" con la Polonia per avere informazioni relative alla presunta caduta di missili russi sul territorio polacco. Lo fanno sapere dall'Eliseo, precisando che il presidente francese ritiene che domani vi sarà una "discussione" sulla questione durante il vertice del G20 in corso a Bali.

ORE 22.02 - "E' un caos informativo". Così un alto funzionario dell'ufficio del primo ministro polacco ha ammesso, parlando con la Bbc, che c'è molta confusione in questo momento a Varsavia sulle notizie riguardanti il presunto missile, o missili, che avrebbero colpito un villaggio vicino al confine dell'Ucraina, provocando due vittime. "Non ho certezze e non posso confermare nulla", ha aggiunto il funzionario.

ORE 21.57 - "I miei pensieri sono con la Polonia, nostro stretto alleato e vicino. Noi monitoriamo la situazione da vicino e siamo in contatto con i nostri amici polacchi e alleati Nato". E' quanto scrive su Twitter la ministra degli Esteri tedesca, Annalena Baerborck.

ORE 21.53 - "Sono sotto choc per la notizia di un missile o di altre armi che hanno ucciso persone sul territorio polacco. Le mie condoglianze alle famiglie. Stiamo con la Polonia. Sono in contatto con le autorità polacche, membri del Consiglio Europeo e altri alleati". Lo dice il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, via social.

ORE 21.52 - Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, chiede che si convochi un vertice della Nato, con la partecipazione degli ucraini, come risposta dell'Alleanza ai missili russi che avrebbero colpito il territorio polacco, di cui, comunque, non c'è ancora conferma ufficiale da parte di Varsavia, Washington o della Nato.

ORE 21.52 - In merito ai recenti, ulteriori sviluppi della crisi Ucraina, il ministro della Difesa Guido Crosetto, appena rientrato da Bruxelles, è in costante contatto con il Capo di Stato Maggiore della Difesa, la sala Operativa del Comando di Vertice Interforze (Covi) e con i ministri omologhi dei principali Paesi Alleati della Nato. Lo si apprende da fonti della Difesa.

ORE 21.46 - "La Romania è totalmente solidale con il nostro amico e alleato Polonia a seguito delle preoccupanti notizie relative alle esplosioni sul suo territorio. Siamo in contatto con i nostri partner e alleati. Siamo la Nato". Ad affermarlo in un tweet è il presidente della Romania, Klaus Iohannis.

ORE 21.46 - I vigili del fuoco di Przewodów, località polacca al confine con l'Ucraina, confermano alla Dpa che due persone sono rimaste uccise nell'esplosione avvenuta in una fattoria, ma precisano che non sono ancora chiare le cause dell'incidente.

ORE 21.34 - "Stiamo valutando queste notizie e siamo in stretto coordinamento con il nostro alleato, la Polonia". E' quanto riferisce un portavoce della Nato, interpellato dalla Cnn, sulla vicenda dei missili russi che sarebbero caduti in territorio polacco.

ORE 21.30 - "Gli attacchi sul territorio della Polonia non sono un incidente, ma un 'hello' deliberatamente pianificato dalla Russia, camuffato da 'errore'. Ciò accade quando il male rimane impunito e quando i politici si impegnano nella 'pacificazione' dell'aggressore. Il regime ru-terrorista deve essere fermato. Condoglianze ai morti". Ad affermarlo in un tweet è Mykhailo Podolyak, il consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

ORE 21.30 - "Il terrorismo non si limita ai nostri confini nazionali, i missili russi hanno colpito la Polonia, sparare missili contro un territorio Nato". Così Volodymyr Zelensky ha definito le notizie - che finora non trovano conferme ufficiali né a Varsavia, né da Washington - dei missili russi che sarebbero caduti in territorio polacco, "un'escalation molto significativa". "Dobbiamo agire", ha aggiunto il presidente ucraino affermando che si tratta di "un attacco missilistico russo contro la sicurezza collettiva".

ORE 21.18 - "Le fotografie del rottame di missile pubblicate dai media polacchi non hanno a che vedere con le armi russe". Così il ministero della Difesa russo nega che siano russi i missili caduti nella località polacca vicino al confine con l'Ucraina. "Le dichiarazioni dei media e dei funzionari polacchi sulla presunta caduta di missili" russi "nell'area dell'insediamento di Przewodów sono una deliberata provocazione al fine di aggravare la situazione. Non sono stati effettuati attacchi contro obiettivi vicino al confine polacco-ucraino con mezzi di distruzione russi", ha affermato ancora il ministero russo, secondo quanto riporta la Tass.

ORE 21.17 - "La follia russa generata dalle pesanti sconfitte continua. Siamo con la Polonia, con l'Ucraina e con la Nato". Lo scrive su Twitter il leader di Azione, Carlo Calenda. "La Russia - conclude - deve trovare davanti a se un fronte compatto. I dittatori non si fermano con le carezze e gli appelli alla pace".

ORE 21.12 - "Abbiamo visto le notizie che arrivano dalla Polonia e stiamo lavorando con il governo polacco per raccogliere altre informazioni, non possiamo confermare al momento le notizie né nessun dettaglio". E' quanto scrive su Twitter la portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale Usa, Adrienne Watson, che poi aggiunge: "Noi determineremo quello che è successo e quali saranno i passi appropriati da prendere".

ORE 21.09 - Il capo del Pentagono, Lloyd Austin, parlerà più tardi con il ministro della Difesa polacco, Mariusz Blaszczak, secondo quanto riporta la Cnn, a seguito delle notizie riguardo alla possibilità che un missile russo sia caduto sul territorio della Polonia, che è un Paese della Nato e che quindi, in caso di un attacco confermato, potrebbe appellarsi all'articolo 5 del trattato della Nato che vincola alla difesa comune.

ORE 21.02 - Il Regno Unito sta "indagando le notizie" su missili russi che sarebbero caduti in Polonia, "in stretto contatto con gli alleati". E' quanto ha dichiarato alla Cnn un portavoce del Foreign office britannico.

ORE 20.59 - "Le dichiarazioni dei media e dei funzionari polacchi sulla caduta di missili 'russi' nell'area di Przewodów sono una deliberata provocazione". E' questo il commento del ministero della Difesa russo, secondo quanto riporta la Tass.

ORE 20.55 - Mariusz Gierszewski, il giornalista della radio polacca Zet Radio che per primo ha scritto che missili russi avevano colpito il territorio ucraino, ora su Twitter precisa che a colpire la fattoria polacca vicino al confine ucraino sarebbero stati i rottami da un missile russo colpito dalla contraerea ucraina. "Le mie fonti nei servizi di emergenza dicono che quello che ha colpito Przewodów sono stati molto probabilmente i resti di un missile abbattuto dalle forze armate ucraine", scrive in un tweet.

ORE 20.52 - "A fianco dei nostri amici polacchi in questo momento drammatico, carico di tensione e di paure. Quel che succede alla Polonia succede a noi". Queste le parole su Twitter del segretario del Pd Enrico Letta.

ORE 20.49 - "Non possiamo confermare le notizie, dobbiamo capire la verità sul terreno: i funzionari Usa stanno lavorando con tutte le forze per cercare di capire quello che è successo". Così un alto funzionario della Casa Bianca sottolinea che ancora non ci sono conferme riguardo alle notizie dei missili russi che sarebbero caduti in Polonia, secondo quanto riferisce su Twitter una giornalista della Nbc news, sottolineando che al momento ancora "non sappiamo".

ORE 20.39 - La riunione del comitato di sicurezza nazionale polacco di questa sera è stata convocata a causa di "una situazione di emergenza". E' quanto ha dichiarato un portavoce del governo polacco, riporta la Cnn, sottolineando che ulteriori dettagli saranno forniti dopo l'incontro. Fonti polacche hanno riferito alla Cnn che nulla è ancora confermato e che l'inchiesta sull'incidente sta continuando. Non c'è una ancora una conferma ufficiale da parte del governo polacco.

ORE 20.34 - Subito dopo la diffusione delle notizie dei missili russi che sarebbero caduti in territorio polacco, sono arrivate le dichiarazioni di solidarietà e preoccupazione da parte di Lettonia ed Estonia. "Le mie condoglianze ai nostri fratelli polacchi, il regime criminale russo ha sparato missili non solo contro i civili ucraini ma ha anche colpito il territorio della Nato in Polonia", ha scritto su Twitter il ministro della difesa lettone Artis Pabriks. Il ministero degli Esteri estone ha pubblicato un tweet in cui afferma che "le ultime notizie che arrivano dalla Polonia sono molto preoccupanti, ci stiamo consultando in modo stretto con la Polonia e gli altri alleati. L'Estonia è pronta a difendere ogni centimetro di territorio Nato, siamo pienamente solidali con i nostri stretti alleati polacchi".

ORE 20.25 - Il portavoce del Pentagono, il generale Pat Ryder, ha detto che gli Stati Uniti "sono al corrente delle notizie di stampa secondo le quali due missili russi hanno colpito una località polacca vicino al confine ucraino" e stanno verificando le notizie, senza che al momento abbiano informazioni che le confermino.

ORE 20.24 - Anche l'Ungheria convoca il suo consiglio di Difesa, dopo che la Polonia oggi sarebbe stata raggiunta da due missili lanciati dai russi contro l'Ucraina. "In risposta allo stop dei trasferimenti di petrolio attraverso l'oleodotto di Druzhba e il missile che ha colpito il territorio della Polonia, il premier Viktor Orban ha convocato il consiglio di Difesa per le 20", ha scritto su Twitter il portavoce del governo Zoltan Kovacs.

ORE 20.04 - Il premier polacco Mateusz Morawiecki ha convocato d'urgenza una riunione del comitato per la sicurezza e la difesa nazionale. Lo ha annunciato su Twitter il portavoce del governo polacco Piot Müller senza fornire la ragione della convocazione d'urgenza che i media locali collegano alle notizie secondo le quali due dei missili lanciati nell'attacco a tappeto dei russi contro l'Ucraina hanno colpito una località polacca vicino al confine. La notizia, riporta il sito del Guardian, è stata confermata dall'intelligence Usa, secondo la quale i missili hanno raggiunto il Paese Nato, uccidendo due persone.