Zelensky: "Missili Russia hanno colpito Polonia, territorio Nato"

(Adnkronos) - “I missili russi hanno colpito la Polonia, il territorio Nato”. Lo afferma senza esitazioni il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. In un messaggio su Telegram, Zelensky si esprime su quanto accaduto al confine tra Ucraina e Polonia. “Oggi la Russia ha lanciato un altro massiccio attacco, in totale 90 missili: sistemi energetici, aziende, edifici residenziali sono stati danneggiati. E’ accaduto ciò che avevamo previsto tanto tempo fa. Il terrore non si limita ai nostri confini nazionali. I missili russi hanno colpito la Polonia. Quante volte l’Ucraina ha detto che lo stato di terrore non si sarebbe limitato al nostro paese? Più a lungo la Russia si sente protetta da punizioni, più cresceranno le minacce per tutti coloro che possono essere colpiti da missili russi. Colpire il territorio Nato con missili: questo è un attacco missilistico russo alla sicurezza collettiva. C’è un’escalation significativa, bisogna agire”.

Quindi, il messaggio alla Polonia: “Voglio dire ai nostri fratelli e alle nostre sorelle della Polonia: l’Ucraina vi sosterrà sempre. Il terrore non spezzerà le persone libere. La vittoria è possibile quando non c’è paura. Noi non ne abbiamo. E nemmeno voi. La Russia si contrappone al mondo. La Russia terrorizza noi e chiunque sia in grado di cplpire. Facciamo di tutto per fermarla”.

Zelensky a Duda: "Proteggere Polonia da Russia terrorista"

"L'Ucraina, la Polonia, tutta l'Europa e il mondo devono essere protetti a pieno dalla Russia terrorista". E' quanto ha detto Volodymyr Zelensky nella telefonata avuta con il presidente polacco Andrzej Duda, secondo quanto riferisce lo stesso presidente ucraino su Twitter.

"Ho espresso il cordoglio per la morte di cittadini polacchi a causa del terrore missilistico russo. Abbiamo scambiato le informazioni disponibili e stiamo chiarendo tutti i fatti", ha aggiunto su twitter il presidente dell'Ucraina Zelensky dopo la telefonata con il premier polacco.

Podolyak

"Gli attacchi sul territorio della Polonia non sono un incidente, ma un 'hello' deliberatamente pianificato dalla Russia, camuffato da 'errore'. Ciò accade quando il male rimane impunito e quando i politici si impegnano nella 'pacificazione' dell'aggressore. Il regime ru-terrorista deve essere fermato. Condoglianze ai morti". Ad affermarlo è Mykhailo Podolyak, il consigliere del presidente ucraino Zelensky in un tweet.