Misteriose punture d’ago alle donne nei locali della movida: la polizia indaga

Movida punture donne
Movida punture donne

In Spagna è allarme per le giovani donne: alcune ragazze sono state ferite improvvisamente dalla punta di un ago in alcuni locali della movida notturna, prima ancora di poter vedere il responsabile che scompare tra la folla.

Punture d’ago a giovani donne nei locali: ecco quali sono i sintomi successivi

Le ragazze spesso riferiscono sintomi simili: vertigini e vomito. Ma finora, nelle analisi fatte in ospedale non sono state rintracciate droghe e i test sono risultati negativi ad eventuali tossine.

In Catalogna sono pervenute già 23 denunce – racconta il Pais – ma il fenomeno si è diffuso in tutta la Spagna, con più di una dozzina di denunce nei Paesi Baschi, e poi Andalusia, Castilla-La Mancha, Asturie, Cantabria e Isole Baleari.

La polizia ha detto di non essere a conoscenza delle intenzioni dei responsabili. Una ragazza di 20 anni di Cadice ha detto di aver partecipato a una festa e di aver chiesto ad un’amica di accompagnarla. Mentre cercavano il bagno, passando nella folla, l’amica ha iniziato a urlare, affermando di essere stata punta: “Ha visto il ragazzo che l’ha fatto, era vestito di nero e aveva una siringa in mano”. In seguito sul luogo è arrivata la polizia, il locale è stato chiuso e un’altra giovane ha dichiarato di essere stata ferita con l’ago.

Misteriose punture alle donne: “Vigilare e denunciare”

Il presidente della Generalitat Pere Aragonès ha espresso preoccupazione e ha invitato a vigilare e denunciare. “Questa non è una questione di donne quando fanno festa, questo sfida tutte, ha evidenziato.

Le numerose denunce da parte di donne in molti paesi d’Europa

Alcuni mesi fa anche in Belgio, Francia, Regno Unito e Irlanda si era presentato il giallo delle punture sulle donne. Il parlamento britannico ha persino prodotto un rapporto volto ad analizzare le tante denunce presentate in autunno dello scorso anno, con un totale di 1.382 denunce tra settembre 2021 e gennaio 2022.

LEGGI ANCHE: Salerno, nasconde la droga in bocca tentando di ingoiarla: arrestato

In Catalogna i Mossos d’Esquadra stanno indagando su ogni caso, senza escludere che si tratti di turisti francesi. “Forse lo fanno per divertimento”, hanno commentato fonti della polizia sull’accaduto, anche se la paura che la situazione si aggravi si fa sentire.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli