Misterioso omicidio a Berlino, Cremlino smentisce coinvolgimento

Ihr

Roma, 28 ago. (askanews) - Il Cremlino ha smentito di essere implicato nel misterioso omicidio a Berlino di un georgiano, veterano della guerra in Cecenia, che potrebbe essere riconducibile al passato della vittima nelle forze speciali di Tbilisi.

"Questa vicenda non ha niente a che vedere con il governo russo. Smentisco categoricamente qualsiasi legame fra questo omicidio e le autorità russe", ha dichiarato alla stampa il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov.

Il georgiano di origine cecena, 40 anni, è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco venerdì in pieno giorno in mezzo ad un parco della capitale tedesca. Testimoni oculari hanno descritto l'omicidio come una "esecuzione". La Procura di Berlino ha spiegato di aver arrestato il sospetto, un russo di 49 anni, che è stato incarcerato provvisoriamente con l'accusa di "omicidio". (Segue)