Mistero dietro al caso dei cani Gemma e Isacco gettati dal ponte a Valmontone

·2 minuto per la lettura
Animali gettati dal ponte
Animali gettati dal ponte

Due cani, un pastore corso e un pastore maremmano, sono stati ritrovati in stato di decomposizione ormai avanzato in un corso d’acqua tra i territori Genazzano in provincia di Roma e Paliano in provincia di Frosinone. Stando a quanto appreso, non sarebbe ancora chiaro il motivo che avrebbe spinto il responsabile a compiere un tale efferato gesto. Un paio di giorni dopo è stato ritrovato un montone, neanche a dirlo ucciso nello stesso modo. Uno dei nodi sui quali si starebbe indagando sarebbe proprio questo. Ci si chiede infatti se l’assassino possa essere lo stesso.

Animali gettati dal ponte, la denuncia della Lega Nazionale per la Difesa del Cane

Nel frattempo è arrivata una denuncia forte da parte della Lega Nazionale per la difesa del Cane che – riporta il riformista – ha raccontato dettagli importanti circa la scomparsa dei due animali. In particolare il referente per il randagismo Emanuela Bignami ha affermato che “sul posto ci sono ancora i ciuffi di pelo dei due animali, motivo per cui è probabile che siano stati trascinati sul ponte e, quindi, gettati da lì giù nel torrente”. Di Isacco è stato ritrovato il collare con targhetta e numero di telefono. Ciò ha permesso a LNDC di poter rintracciare la legittima proprietaria.

Oltre a ciò Bignami ha spiegato che il potenziale assassino potrebbe essere esperto della zona: “è una persona pericolosa e che molto probabilmente è della zona. Solo chi la conosce bene può arrivare nel luogo dove sono stati rinvenuti i cadaveri degli animali. ”Sul posto ci sono ancora i ciuffi di pelo dei due animali, motivo per cui è probabile che siano stati trascinati sul ponte e, quindi, gettati da lì giù nel torrente”, ha precisato.

Animali gettati dal ponte, LNDC: “Sporta denuncia contro ignoti”

Infine la Lega Nazionale per la difesa del cane ha concluso il comunicato affermando di aver avviato denuncia nei cofronti di ignoti aggiungendo che “offrirà assistenza legale alla famiglia dei due cani. Lanciamo un forte appello agli abitanti della zona: chiunque possa dare informazioni utili a indentificare i colpevoli di questa infame e crudele uccisione di scrivere anche in forma anonima”.

Animali gettati dal ponte, avviate le indagini

Al fine di far luce su come possano essere morti i tre animali, la Procura di Frosinone ha avviato le indagini. Stando a quanto scrive Fanpage.it la proprietaria avrebbe affermato che i due cani erano scomparsi da qualche settimana. Poi il ritrovamento dei resti in un’area che sarebbe parsa a tratti impensabile. Una delle ipotesi mossa alla ragazza, sarebbe stata proprio quella della presenza di un possibile nemico. Una possibilità questa che sarebbe stata negata anche dalla stessa ragazza.

In ogni caso al fine di fare maggiore chiarezza, è stata disposta l’autopsia sui resti dei due cani. e sul montone. Trovati infine anche due guanti da lavoro di colore rosso. Un dettaglio che si va aggiungere a questo intricato caso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli