Miur, emanata circolare su assenze dei figli delle persone detenute -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 30 ott. (askanews) - "Con la circolare appena emanata si guarda, finalmente - sottolinea Azzolina- anche alle esigenze degli alunni e degli studenti figli, o parenti entro il secondo grado, di persone detenute e alle assenze che sono costretti a fare per andare in visita dai loro cari. Normalmente queste assenze vengono comprese nel monte ore annuale complessivo e spesso concorrono al raggiungimento della soglia massima consentita, mettendo a rischio l'anno scolastico di questi ragazzi. Una beffa. Soprattutto - prosegue Azzolina - se si considera il fatto che in molti istituti di pena il giorno del ricevimento è stabilito in modo rigido, non cade necessariamente nel fine settimana e si può determinare, di conseguenza, una reiterazione delle assenze. Per questo motivo abbiamo invitato le istituzioni scolastiche a porre particolare attenzione alla condizione di questi alunni e a inserire fra le possibili deroghe relative alle assenze anche queste visite, qualificandole come 'ricongiungimento temporaneo e documentato al genitore sottoposto a misure di privazione della libertà personale'. Credo sia un bel gesto di attenzione e civiltà. Che evita un danno ulteriore a ragazzini che affrontano già evidenti difficoltà".