Mo: Cirielli, 'inchiesta Onu su Israele sconcertante, Italia prenda distanze'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 mag. (Adnkronos) – "La decisione del Consiglio dei diritti umani dell'Onu di aprire un'inchiesta internazionale sulle violazioni dei diritti umani commesse nei territori palestinesi occupati e in Israele è davvero sconcertante. Auspico che il Governo italiano, tramite il premier Draghi e il ministro Di Maio, prenda subito le distanze”. Lo afferma Edmondo Cirielli, deputato Fdi e componente della commissione Esteri della Camera.

“E’ paradossale -aggiunge- che decisioni del genere vengano prese da un organismo egemonizzato da Nazioni dittatoriali che abitualmente violano proprio i diritti umani. L’Onu dovrebbe essere imparziale e tutelare i popoli aggrediti, come in questo caso il popolo israeliano, vittima delle violenze e degli attentati messi in atto dall’organizzazione criminale che fa capo ad Hamas. E, inoltre, non è certamente con inchieste del genere che si salvaguarda il cessate il fuoco stipulato nei giorni scorsi. Il punto di partenza per ogni risoluzione dovrebbe essere il riconoscimento ad esistere di Israele che, ad oggi, palestinesi e molti Stati mussulmani totalitari continuano a negare”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli