Mobilità: Arval italia apre due store a Milano e Firenze (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Arval Mid Term for Private: è il noleggio mensile da 1 a 24 mesi di Arval, già da 5 anni disponibile per i clienti business e da oggi fruibile anche dai privati. Un prodotto all’insegna della massima flessibilità: si sceglie tra diverse categorie di auto (dalle city car alle compatte fino ai SUV e alle station wagon), la consegna è prevista entro le 72 ore presso uno degli Arval Premium Center o Arval Center che offrono il servizio oppure, su richiesta, a domicilio. L’anticipo è sempre pari a zero e il periodo minimo di noleggio è di un mese.

Si tratta di una soluzione ideale per tutti coloro che hanno esigenze di mobilità temporanee, professionali ma anche personali, come ad esempio una vacanza “lunga” un mese.

“Grazie a tutti questi nuovi prodotti, -dice Alessandro Pigazzi, Direttore Retail di Arval Italia- siamo in grado di proporre ai consumatori soluzioni di mobilità da 1 mese a 5 anni, in linea con le offerte Mobility 360° e Connected & Flexible previste dal piano strategico quinquennale Arval Beyond che mira ad offrire soluzioni di mobilità sempre più diversificate e flessibili. La pandemia ha cambiato le abitudini di vita di molte persone e anche il loro modo di spostarsi. Il noleggio, per le sue caratteristiche di semplicità, sicurezza e convenienza, sta conquistando sempre più consensi tra i consumatori privati tanto che, nell’ultimo anno, la flotta di Arval Italia noleggiata ai privati è cresciuta di circa il 60%. Per questo, abbiamo voluto ampliare il nostro portafoglio di prodotti, per garantire a ognuno la soluzione di noleggio ideale per le proprie esigenze e supportare tutte le persone che cercano una soluzione di mobilità sicura, flessibile e di facile accesso”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli