Moby Prince, Commissione inchiesta: terza nave ha causato disastro

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 set. (askanews) - "Lo scenario più vero possibile è quello che indica come la Moby Prince abbia fatto un cambio di rotta improvviso a causa della presenza di una terza nave. La Moby Prince fece quella manovra di emergenza e andò a collidere con la Agip Abruzzo, che a sua volta era in una zona dove non doveva stare". Lo ha detto il presidente della commissione parlamentare d'inchiesta, Andrea Romano, su quanto avvenne il 10 aprile 1991 il traghetto Moby Prince entrò in collisione con la petroliera Agip Abruzzo nella rada del porto di Livorno. A bordo, 75 passeggeri e 66 marinai. Tutti morti tra le fiamme, tranne Alessio Bertrand, cuoco di Ercolano, gravemente ferito e a lungo malato.

"Non è stato possibile identificare la terza nave - ha proseguito Romano - Il nostro lavoro, iniziato il 13 luglio dello scorso anno, si è interrotto con lo scioglimento delle camere. Abbiamo comunque messo a disposizione della magistratura i risultati del nostro lavoro".