Moda: addio a Leigh Perkins, trasformò abbigliamento da pescatore in lifestyle brand

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

New York, 16 mag. – (Adnkronos) – Leigh H. Perkins, l'imprenditore statunitense che ha trasformato The Orvis Company da azienda specializzata in attrezzi per la pesca a marchio di articoli sportivi di fama internazionale, è morto a Monticello, in Florida, all'età di 93 anni. La notizia della scomparsa è stata pubblicata oggi dal "New York Times". Perkins aveva acquistato Orvis nel 1965 e dopo un decennio era riuscito a imporla anche per la creazione del suo lifestyle brand, lanciando linee di abbigliamento e calzature ispirate al mondo della pesca sportiva e della vita all'aria aperta che sono diventate iconiche (ed imitate) in tutto il mondo.

"Mio ​​nonno era un visionario, un pioniere, un amante della vita all'aria aperta, dei pesci, degli uccelli, dei cani e credeva appassionatamente nella protezione delle nostre risorse naturali per le generazioni future", ha detto Simon Perkins, l'attuale presidente di Orvis, rappresentante della terza generazione della famiglia alla guida dell'azienda da oltre mezzo secolo. Simon Perkins è succeduto a suo padre, Leigh "Perk" Perkins, come amministratore delegato dell'azienda.

"Professionalmente mio nonno è stato in anticipo sui tempi in molti modi: dall'introduzione di scuole di pesca a mosca a metà degli anni '60 all'impiego di parte dei profitti aziendali per proteggere la natura", ha aggiunto Simon Perkins.