Moda: Etsy compra la startup italiana Depop per 1,63 miliardi

·1 minuto per la lettura

AGi - Etsy, colosso dell'ecommerce statunitense, ha annunciato l'acquisizione del marketplace della moda Depop per 1,63 miliardi di dollari. Si tratta di una startup fondata nel 2011 dall'imprenditore italiano Simon Beckerman nell'incubatore di startup H-Farm di Treviso. L'acquisizione, spiega il colosso della moda online con base a Brooklyn, sarà perfezionata entro il terzo trimestre del 2021.

Con questa acquisizione Depop diventa il secondo unicorno italiano, ovvero la seconda startup ad aver raggiunto una valore superiore al miliardo, e la prima in assoluto per valorizzazione in fase di exit. L'operazione ha preso corpo durante la pandemia che ha accelerato il mercato online, anche della moda.

Accelerazione che ha drizzato le antenne degli investitori che hanno portato a termine alcune operazioni importanti, come il round da 250 milioni raccolto dal marketplace Vinted che ha portato alla valutazione della società a 3,5 miliardi, o la quotazione al Nasdaq di ThredUp e Poshmark. Depop diventa così il secondo unicorno italiano con una valutazione quasi doppia rispetto a quella che diede Facebook a Instagram (1 miliardo di dollari) nel 2012.

I numeri sono giustificati dai dati della piattaforma: secondo quelli comunicati da H-Farm (che dall'exit ha generato un incasso di circa 6 milioni, 15,5 volte rispetto all'investimento iniziale) Depop oggi conta 30 milioni di utenti distribuiti in più di 150 paesi al mondo, dove ogni mezzo secondo viene caricato un prodotto e ogni 3 secondi viene venduto un capo di moda.

Nel 2020 Depop ha transato un miliardo di articoli solo online, senza negozi o magazzini fisici, mettendo in contatto venditore e compratore, il core business aziendale.