Moda, Gautier, Gucci, Versace e D&G 'vintage' è griffe mania

(Adnkronos) - Il vintage va di moda tra collezionisti e celebri maison. Anzi negli ultimi anni i grandi brand hanno aumentato il loro volume di spesa. Sempre più signore sono, infatti, interessate ad acquistare capi storici da poter sfoggiare o semplicemente mettere da parte o far 'sfilare' al momento opportuno. Quasi opere d'arte, pregevoli, capi su cui investire. Molti i nomi nella top ten, da Jean Paul Gautier a Gucci, da Versace a Dolce & Gabbana.

E se il grande pubblico fa il tifo, secondo una ricerca effettuata da Vestiaire Collective (app leader nella rivendita di moda di seconda mano presente in 80 paesi con un catalogo di oltre 10mila marchi) per passione, per abitudine, ma anche per emulazione, alla griffe mania hanno contribuito sicuramente i red carpet di illustri festival internazionali che hanno visto sfilare, per esempio, la top model Bella Hadid, recentemente a Cannes, in abito vintage Guccy by Tom Ford.

Non è un caso, sempre secondo quanto riportato da Vestiaire Collective che le vendite siano aumentate del 36%. In fase di espansione anche Versace (+38%), dopo le apparizioni di Oliva Rodrigo e Blake Lively al Met Gala e Dua Lipa ospite dei Grammy, ma anche Dolce & Gabbana (+53%). Sicuramente merito di uno dei matrimoni più paparazzati degli ultimi mesi, quello tra Kourtney Kardashian e Travis Barker a Portofino. E non solo gli incantevoli sposi, ma tutta la famiglia ha indossato, nelle due giornate di festeggiamenti, capi d'archivio firmati D&G.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli