Moda, le Creature dell'Accademia Koefia inaugurano le sfilate di Altaroma

·2 minuto per la lettura

Le 'Creature' dell'Accademia Koefia inaugurano il calendario di Altaroma il 7 luglio al Teatro 10 di Cinecittà. 'Crea/tu/res' è un elogio della fantasia e della creatività, un’immersione nell’immaginazione di mondi romantici, ricchi di idee e di suggestioni visive. Un viaggio attraverso i simboli, i miti e le leggende che ogni creatura di questa collezione evoca.

È un gioco erudito nell’accezione del termine 'symbolon' che in greco significa mettere insieme, connettere, accostare, ridurre a unità di significato e di riconoscimento. Ma il gioco è anche erudito nella pignoleria del particolare e nelle raffinate e innovative tecniche che messe insieme danno vita al simbolo riconosciuto di un capo d’Alta Moda.

Il titolo sembra aver esortato gli studenti. 'Crea proprio te stesso' con le tue forze e con le esperienze che hai acquisito in questi tre anni di formazione. Così. ognuno, ha cercato la propria personale creatura fantastica e l’hanno vestita di suggestioni nate dalle proprie passioni accese dalla curiosità che colora e illumina la mente.

I significati che stanno nelle 36 creazioni realizzate dagli studenti del Final Work e del corso intensivo di Confezione Couture dell'Accademia Koefia, coordinati da Simone Giovanni Bruno, ci raccontano di creature fantastiche pensate tra fiaba e realtà, sogno e personale esperienze, desideri e ricordi reali. Le loro sembianze sono quasi umane mentre le loro dimensioni sono volutamente fuori scala. Sono creature dotate di ironia, passioni, saggezza, sono lo specchio di un ipotetico mondo perfetto in quanto in armonia con la natura.

Dal Bruco alla Farfalla del Paese delle Meraviglie di Alice, al Corvo presente dalle origini mitologiche che si libera dalla gabbia in cui è impresso, alle Ninfee, d’ispirazione impressionista, simbolo di fertilità e abbondanza.

Uno spettacolo di fiori, insetti, maschere tribali, riti pagani, di cartomanti e tarocchi che rappresentano i personaggi dell’uomo interiore realizzandosi attraverso gli stampati dipinti per l'occasione, negli intarsi e nei pizzi, nei ricami e nelle maglierie intrecciate, dove i tessuti di chiffon e georgette fanno da contrappasso alle strutture rigide dando quella morbidezza e leggerezza alle forme fluttuanti come nel sogno delle fiabe.

La collezione è autoprodotta grazie ai tessuti di storiche sartorie, alle passamanerie, ai tessuti corposi e preziosi, e a nastri dagli intrecci couture. Queste creature fantastiche sono eccezionali perché incarnano il valore della bellezza intesa come sapienza del saper fare, vivono essenzialmente negli armadi e nei bauli custoditi in soffitta ma una volta svelati si dimostrano senza tempo e con fascino discreto trasmettono autorevolezza grazie all'eleganza della loro struttura.

Lo stile della collezione è ricco ma non urlato, il suo minimalismo profuma di qualità e di potere, frutto di sicurezze acquisite nel tempo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli