Moda, Tasciotti: "Mi auguro che Roma possa ritornare ad essere capitale"

·3 minuto per la lettura

"Mi auguro che Roma possa ritornare di nuovo ad essere capitale della moda. Noi stiamo lavorando perché tutto ciò avvenga". E’ quanto ha annunciato oggi in Campidoglio Monica Tasciotti assessore al Turismo, Politiche giovanili e Grandi eventi cittadini di Roma Capitale, presentando la serata-evento ‘Roma è di Moda’ in programma domani a piazza Augusto Imperatore.

Una serata-evento per raccontare l’alto artigianato made in Italy attraverso un percorso che intreccia tradizione manifatturiera e moda ecosostenibile con la danza e la recitazione. Tutto questo è Roma è di Moda, spettacolo a cura di Stefano Dominella con la direzione artistica di Guillermo Mariotto. Lo spettacolo, presentato da Pino Strabioli con Monica Marangoni, prevede il susseguirsi di quadri moda, interpretati da modelle internazionali, alternati ad interventi di danza con la partecipazione straordinaria di Eleonora Abbagnato e di Benjamin Pech, che danzeranno trasportando lo spettatore in un’atmosfera di rara bellezza. Gli attori Manuela Mandracchia e Fabio Cocifoglia declameranno versi tratti da ‘Res gestae divi Augusti’ opera scritta dallo stesso imperatore Augusto.

Ospiti della serata i designer Maurizio Galante, la maison Gattinoni, Giovanni Cavagna e i giovani Italo Marseglia e Tiziano Guardini, designer di punta della moda ecosostenibile. Verrà reso un omaggio al Maestro Gianfranco Ferrè attraverso la realizzazione di un tableau vivant con alcune creazioni, appartenenti all’archivio storico della Fondazione a lui intitolata.

Sei storie di moda dense di cultura, di arte, di alto artigianato e di contemporaneità con un accento predominante sull’ecosostenibilità, declinata in tutte le sue possibili espressioni. Dall’utilizzo di materiali non inquinanti, colori privi di petrolio, al Recyclee Upcycling. Sul palco si alterneranno 90 abiti, emozioni da indossare con rinnovata coscienza e rispetto per il pianeta. Con la regia di Rossano Giuppa appaiono in pedana le creazioni in tulle di cotone proveniente da coltivazioni esenti da pesticidi di Italo Marseglia.

Per Gattinoni ricami realizzati con materiali rigorosamente riciclati su abiti dall’allure Upcycling, capolavori sartoriali come i tre messaggi couture realizzati con materiali che sarebbero finiti nella spazzatura perché considerati scarti di sartoria. Frammenti di tulle, schegge di plastica, pezzi di tessuti impalpabili si trasformano in Beautiful Garbage e subito diventano icone della maison Gattinoni, simbolo di un avvenire che vuole salvare l’uomo, la donna e l’ambiente. Per l’occasione sarà presente il couturier Maurizio Galante, eccezionalmente di ritorno da Parigi a Roma per presentare una selezione di Iconic pièces del suo universo. E’ un omaggio a Diodoro Siculo, grande viaggiatore dell’antichità, ai suoi bellissimi racconti che tramandano una cultura romana, multirazziale, sempre aperta e curiosa verso valori e costumi lontani, in una continua ricerca tra tradizione e modernità. Per la raffinata e sperimentale pret-couture di Giovanni Cavagna, ecco gli origami creati con tessuti riciclati, gli abiti in corda intrecciata mentre le reti che utilizzano i cacciatori per catturare i piccoli uccelli avvolgono abiti di rara bellezza che inneggiano all’Upcycling.

"Salvare il Pianeta" è l’imperativo del pluripremiato designer Tiziano Guardini che lo racconta attraverso un mondo di colori, di lavorazioni, di tecniche e materiali etici ed ecosostenibili. Let’s dance, titolo della collezione, è un invito alla danza della vita per partecipare attivamente al risveglio lucido del pianeta. Ritorna l’uso della seta non violenta, come messaggio di liberazione, ed ancora capi-spalla realizzati con tessuti di archivio rigenerati e narrati dalle illustrazioni di Luigi Ciuffreda.

Infine l’omaggio a Gianfranco Ferrè e alle sue emozioni da indossare provenienti dall’archivio storico della Fondazione che reca il suo nome. Capolavori sartoriali senza tempo, scevri dalle mode, danzano liberi sul cielo della creatività per ribadire il legame tra moda ed arte, tra design ed etica. Per partecipare all’evento è necessario prenotarsi al numero 060608. L’accesso all’area è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Certificazione Verde COVID-19 (Green Pass, in formato digitale e cartaceo).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli