Modena: cadavere di una donna trovato carbonizzato in un’auto, è giallo

carabinieri
carabinieri

Un inquietante mistero sconvolge la campagna modenese. Nella notte, i carabinieri della Compagnia di Carpi, coordinati dal pm Claudia Natalini, sono attualmente al lavoro sul caso di una donna il cui corpo straziato dalle fiamme è stato recuperato nelle scorse ore a Concordia sulla Secchia (un piccolo paesino della provincia di Modena) in una zona particolarmente isolata.

Corpo carbonizzato scoperto in provincia di Modena: i primi aggiornamenti delle autorità

Il corpo senza vita della donna, una 32enne residente nella provincia modenese, è stato ritrovato all’interno di una macchina, un’utilitaria, completamente devastato e reso irriconoscibile dal fuoco che ha circondato la vettura. I resti carbonizzati della giovane donna sono stati recuperati all’interno del bagagliaio dell’autovettura.

La denuncia e le ipotesi degli inquirenti: per il momento è giallo

I carabinieri al lavoro sul posto stanno in queste ore vagliando tutte le ipotesi possibili, e il caso almeno per il momento resta un giallo da risolvere. Non si può dunque escludere né la possibilità che la donna abbia commesso un suicidio o che sia stata vittima di un omicidio.

L’unica certezza è che un paio di giorni fa il marito ne avesse denunciato la scomparsa. Le indagini, attualmente ancora in corso, cercheranno di fare luce con maggiore precisione su quello che potrebbe essere accaduto nelle scorse ore.