Modena, prof senza Green pass e FFP2, alunni lasciano l’aula

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Bologna, 14 gen. (askanews) - L'insegnante di una scuola secondaria di primo grado di Modena si presenta in classe con la mascherina chirurgica, si rifiuta di indossare quella ad alto filtraggio - come previsto dalle nuove disposizioni quando è stato registrato un caso di positività - e pretende di fare lezione pur non essendo in possesso del Green pass rafforzato. Gli studenti si ribellano, escono dalla classe, chiamano i genitori che chiamano la polizia municipale. L'episodio, accaduto giovedì 13 gennaio, si è concluso con una multa e una sospensione all'insegnante.

"Ferma condanna" da parte del Comune di Modena che, attraverso l'assessore all'Istruzione, Grazia Baracchi, ha ricostruito le fasi dell'incidente. "Per fortuna - ha spiegato - molto pochi gli insegnanti che non osservano le leggi e si comportano in modo irresponsabile e diseducativo. Così facendo rischiano di mettere in ombra la stragrande maggioranza dei docenti i quali stanno svolgendo, invece, il proprio lavoro con passione e assoluta dedizione, ponendo davanti a tutto il benessere dei bambini e dei ragazzi loro affidati".

"Le regole vanno rispettate - ha aggiunto l'assessore Bracchi - ancor più quando sono finalizzate alla tutela della salute della collettività e in particolare dei più giovani che hanno già pagato un alto prezzo a causa della pandemia, ma che in questa incresciosa vicenda hanno dato a tutti una bella lezione di responsabilità e senso civico".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli