Modena, rischia di soffocare in autostrada: salvata dalla polizia

Polizia
Polizia

Paura per una donna che, fermatasi in un’area di servizio in autostrada, ha rischiato di rimanere soffocata a causa di un boccone che le aveva occluso le vie respiratorie: salvifico e provvidenziale l’intervento di un equipaggio della Polizia di Stato di Modena che le ha letteralmente salvato la vita.

Donna rischia di soffocare in autostrada

Secondo quanto ricostruito, una famiglia che stava viaggiando lungo l’autostrada si è fermata perché una donna ha iniziato ad accusare difficoltà respiratorie. Il figlio era riuscito a farla uscire dall’auto, ma la madre si era accasciata al suolo, cianotica e priva di sensi. Dopo aver lanciato l’allarme al 112, un equipaggio della Polizia Stradale di Modena Nord è intervenuto sul posto liberando la donna dalle cinture che ancora la costringevano e avviando le tecniche sanitarie salvavita.

Grazie alle loro manovre sono riusciti a liberarle le vie respiratorie occluse e, dopo alcuni minuti di apprensione, la donna ha ripreso a respirare regolarmente.

Manovra provvidenziale della Polizia

Pochi minuti dopo sono giunti sul posto anche i sanitari del 118 che, dopo averla visitata, hanno confermato che la tecnica messa in atto dalla pattuglia è stata provvidenziale. L’hanno comunque trasferita in ospedale per accertamenti e, dopo le sue dimissioni, i poliziotti hanno voluto sincerarsi delle sue condizioni contattando i suoi familiari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli