Moderna, "trombosi, nessun legame dopo 64,5 milioni di vaccini"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Nel giorno dello stop precauzionale in Usa al vaccino Johnson & Johnson dopo 6 casi di trombosi rare seguite alla somministrazione del vaccino, Moderna interviene con una nota per rassicurare sul suo prodotto anti covid. "Dopo una verifica su dati di 64,5 milioni di dosi somministrate a livello globale di vaccino mRna-1273 non è emersa nessuna associazione con casi di trombosi cerebrali dei seni venosi o eventi trombotici", afferma Moderna nella nota.

"Una valutazione completa della totalità dei dati di sicurezza disponibili per il mRNA-1273 dopo oltre 64,5 milioni di dosi somministrate a livello globale non suggerisce un'associazione con trombosi del seno venoso cerebrale (CVST) o eventi trombotici ", ha poi twittato - parlando del proprio vaccino - il produttore. Le analisi sono state realizzate utilizzando dati relativi al periodo fino al 22 marzo, precisa il tweet.