Moggi: "Almeno un anno per ricostruire la Juventus"

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Il 4-0 che la Juventus ha subito ieri contro il Chelsea in Champions League è "qualcosa che può capitare, soprattutto in questa fase: i bianconeri hanno perso con una squadra superiore mentre sono in fase di ricostruzione, e Allegri cerca di mettere assieme i cocci per un campionato dignitoso che la stessa società ha dichiarato essere di transizione, diamole il tempo di ricostruirsi. Quanto tempo? Almeno un anno". Luciano Moggi, ex direttore generale della Juve, all'Adnkronos si esprime così dopo la sconfitta subita dalla squadra allenata da Massimiliano Allegri a Londra.

"Dopo nove campionati vinti non è che ci sia molto da dire su una sconfitta, anche se di questa portata: d'altronde la Juventus fa notizia solo quando perde, qualcosa vorrà dire. Il centrocampo da rivedere, l'età elevata per qualcuno, e penso a Chiellini, e molto giovane per altri, contribuiscono a far capire che il tentativo è quello di ricostruire per iniziare un nuovo ciclo, e non è neanche detto che bisogna mettere mano al portafoglio perché ci sono anche giocatori da vendere. Bisogna solo far parlare il tempo. Per il momento non possiamo che prendere atto di questa sconfitta".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli