Mogherini: solidarietà dall'Ue per attentato a italiani in Iraq

Loc

Bruxelles, 11 nov. (askanews) - Solidarietà all'Italia per l'attentato che ha ferito cinque incursori italiani in territorio iracheno è stata espressa oggi a Bruxelles, durante il Consiglio Esteri dell'Ue, dall'Alto Rappresentante per la Politica estera e di sicurezza comune Federica Mogherini, e dai ministri degli altri Stati membri.

Stamattina, "il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ci ha informati dell'attacco che i militari italiani hanno subito ieri in Iraq. Abbiamo espresso la nostra solidarietà all'Italia, come ho fatto io entrando al Consiglio, ma anche altri colleghi si sono uniti", ha riferito Mogherini, rispondendo ai giornalisti in conferenza stampa al termine della riunione ministeriale. Di Maio è rimasto pochissimo alla riunione, ripartendo prima delle 10.30, senza incontrare la stampa.

Durante il Consiglio Affari Esteri, ha continuato Mogherini, "abbiamo avuto una discussione più generale sulla necessità di mantenere alta la tensione e il lavoro sulla stabilizzazione dell'Iraq. Discutendo sulla regione del Golfo, non dovremmo mai dimenticare che ci sono paesi, in particolare l'Iraq, ma non solo, che devono essere preservati dalle tensioni regionali e devono essere accompagnati nel loro complicato processo di consolidamento. Abbiamo ripetuto che siamo pronti a continuare a lavorare a stretto contatto con le autorità in Iraq in questo momento", ha concluso l'Alto Rappresentante, che ha detto di non poter rispondere alla domanda sulla possibilità che l'attentato agli italiani sia stato opera dell'Isis.