Mogol: "Milva, bella voce e presenza teatrale"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Mi dispiace davvero molto che Milva ci abbia lasciato... una presenza forte, anche se in realtà credo di non aver mai avuto modo di incontrarla personalmente, pur conoscendola molto bene. Era una grande cantante tradizionale e una grande interprete: voce e presenza". Questo il giudizio che Mogol affida all'AdnKronos su Milva, appena appresa la notizia della sua scomparsa.

"Era una 'Cantante' con la C maiuscola: ora il mondo è cambiato rispetto ad allora: è cambiato il modo di cantare e il modo di comunicare quel che si canta; a quel tempo, la bella voce contava molto di più. Ma Milva, oltre a un buon timbro di voce, aveva anche un'impronta teatrale, quando interpretava i suoi brani".

(di Enzo Bonaiuto)