Mohammed e Reza, i sogni spezzati di un medico e di un adolescente che sognava di viaggiare

·1 minuto per la lettura
Hp (Photo: Hp)
Hp (Photo: Hp)

Un giovane medico afghano che si era appena sposato e un adolescente che sognava di viaggiare per il mondo: sono le due persone che in un drammatico video diventato subito virale si vedono precipitare dalla carlinga di un aereo militare americano appena decollato dall’aeroporto di Kabul lunedì scorso, al quale si erano disperatamente aggrappati.
Il medico, Mohammed Vida, 22 anni, per sposarsi, un anno fa, aveva accumulato debiti, ma da poco aveva trovato lavoro in un ospedale privato, ha raccontato ad al Arabiya il padre, tra le lacrime.
Il ragazzo, Reza, aveva 17 anni, e sperava di fuggire lontano dai talebani. Lunedì ha tentato la fortuna e assieme a suo fratello Kabeer è corso all’aeroporto sperando di salire su un’ aereo in partenza. Nessuno dei due è tornato a casa.
“Abbiamo trovato il corpo di uno di loro, ma l’altro è ancora disperso”, ha raccontato un membro della loro famiglia a VICE World News. “Speriamo di trovarlo vivo o morto, così consolerà la nostra famiglia”, ha aggiunto, riferendosi a Kabeer. “Siamo preoccupati. Siamo passati da un ospedale all’altro, ma non abbiamo ricevuto alcuna informazione”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli