Covid scuola, Moige: "Permessi retribuiti a genitori studenti in quarantena"

·1 minuto per la lettura

“Il provvedimento illustrato dal sottosegretario Costa in merito alla quarantena, se non integrato da un contestuale provvedimento di permessi retribuiti per i genitori che assistono il figlio minorenne, crea danni sociali e disagi evidenti”. Questa la posizione del Moige sul nuovo Protocollo della Scuola che è stato illustrato dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa e che dovrebbe essere approvato entro domani. “Sono tantissime le mamme e i papà - spiega il Movimento Italiano Genitori - che, non potendo usufruire, per esigenze professionali, dello smart-working, non sanno a chi lasciare i propri figli, in caso di quarantena. Il provvedimento per le quarantene dei ragazzi delle scuole deve essere integrato assolutamente dal relativo permesso retribuito dei genitori”.

“Non possiamo consentire che un genitore debba scegliere tra il rischio di non adempiere al contratto di lavoro e il rischio di lasciare i minori incustoditi a casa, con i pericoli che ne conseguono. Non possiamo lasciare i genitori tra ‘incudine e martello’ - ha dichiarato il direttore generale del Moige Antonio Affinita - Che il governo con urgenza dia risposte concrete alle famiglie alla luce di questi provvedimenti che devono necessariamente prevedere una giusta conciliazione tra lavoro, famiglia e sicurezza sanitaria”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli