Moldova, partito filo-Ue della presidente ottiene la maggioranza

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 lug. (askanews) - Il partito filo-europeo della presidente moldava Maia Sandu, il Partito di Azione e solidarietà, ha ottenuto la maggioranza dei voti nelle elezioni politiche anticipate che si sono svolte ieri.

La Commissione elettorale centrale ha annunciato di aver scrutinato il 99,58% dei voti e il partito di Sandu ha ottenuto il 52,53% delle preferenze, contro il 27,36% del Blocco di Comunisti e Socialisti. Il Sor Party ha ottenuto il 5,78%, mentre le altre formazioni non sono entrate in Parlamento.

Sandu ha commentato su Facebook di auspicare che il risultato possa segnare "la fine del regno dei ladri in Moldova" e possa non ostacolare il processo di riforme necessarie per concludere il percorso di avvicinamento all'Ue che ha promesso alla Moldova 600 milioni di euro prima delle elezioni.

"Le sfide sono grandi, la gente ha bisogno di risultati e deve sentire i benefici di un parlamento pulito, di un governo onesto e competente", ha scritto aggiungendo che "l'energia del voto servirà a trasformare la Moldova".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli