Molesta passeggere su treni Milano-Brescia: arrestato 21enne

Red-Alp
·1 minuto per la lettura

Milano, 9 nov. (askanews) - Gli agenti della polizia ferroviaria di Brescia hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un 21enne italiano accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di cinque giovani donne palpeggiate e molestate a bordo di alcuni treni della tratta Milano-Brescia. Lo ha riferito la questura di Brescia, spiegando che l'arrestato è ritenuto responsabile di una serie di episodi di palpeggiamenti, strusciamenti e di masturbazione. I poliziotti sono giunti all'identificazione del giovane (poi riconosciuto dalle vittime) dopo continui appostamenti e pattugliamenti a bordo treno e presso alcune stazioni non presidiate dalla Polfer. In particolare sono stati ricostruiti gli spostamenti del 21enne attraverso la sequenza delle celle telefoniche, dei tempi di percorrenza dei convogli e degli orari di aggancio alle diverse celle. Il provvedimento cautelare è stato disposto dall'autorità giudiziaria bresciana.