Molesta studentesse su bus a Milano: arrestato pregiudicato 64enne

Alp

Milano, 9 nov. (askanews) - Un 64enne pregiudicato di origine reggina è stato arrestato dalla polizia ieri pomeriggio dopo essere stato sorpreso a strusciarsi mezzo nudo contro giovani passeggere su un bus a Milano. Secondo quanto riferito dalla Questura, l'uomo è stato bloccato intorno alle 15.10 da una pattuglia della Polmetro all'altezza della fermata di viale Tibaldi 66 della filovia della linea 91.

La polizia ha spiegato che gli agenti hanno notato che l'uomo prima si è appoggiato alle terga di una ragazza e quando questa è scesa alla prima fermata, ha immediatamente individuato un'altra giovane, una studentessa 22enne, contro il cui sedere ha iniziato a strusciarsi dopo aver estratto dai pantaloni il proprio pene in erezione. Quando la vittima ha capito quanto stava succedendo, ha cercato di sottrarsi alla violenza spingendo col proprio zaino il maniaco che però ha continuato come se niente fosse fino a quando è stato fermato dai poliziotti. La giovane ha sporto denuncia e l'uomo è finito a San Vittore con l'accusa di violenza sessuale: si tratta di Domenico C. con precedenti per lesioni personali, simulazione di reato, truffa, falsificazioni e spendita di monete, e anche di violenza sessuale.

La questura di Milano ha inasprito i controlli a bordo dei mezzi pubblici, in particolare sulle linee (come la 90-91 che percorrono la circonvallazione esterna) dove sono state ripetutamente segnalate aggressioni, violenze, furti e rapine. Delle circa 7.500 persone controllate dall'inizio dell'anno dagli agenti della Polmetro in metropolitana e sulle linee di superficie, 74 sono state arrestate, 326 denunciate e 330 accompagnate in Questura per essere identificate.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità