Molinari(Lega): ora siamo tutti intercettabili, come con la Stasi

Adm

Roma, 27 feb. (askanews) - Con l'approvazione del Dl intercettazioni tutti possono trovarsi il telefono sotto controllo, secondo il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari.

"E' triste - ha affermato Molinari pronunciando in aula la dichiarazione di voto - rilevare che per qualche like in più il ministro Bonafede e il governo calpestino i diritti dei cittadini. Una legge assurda che prevede che tutti siano intercettabili. E' impensabile utilizzare lo stesso strumento per chi mette una bomba in nome di Allah e per il postino o l'infermiere che commettono una leggerezza".

Per Molinari, "l'estensione a tutti dell'utilizzo del Trojan per contrastare non solo i reati più gravi come quelli legati alla malavita organizzata o al terrorismo, assomiglia molto al modello Ddr utilizzato dalla Stasi per mettere in galera chiunque. Un'idea di giustizia che è l'esatto opposto di quella degna di uno stato liberale: perché il sistema penale giusto non è quello che mette in galera anche gli innocenti per punire i colpevoli ma è quello che garantisce che un innocente non vada mai in galera. L'esatto opposto di quanto fatto da questa maggioranza, forte con i deboli e debole con i forti".